Musica

Madonna, “Express yourself” scuola per popstar

Madonna pubblica il 9 maggio 1989 il singolo Express yourself, secondo estratto dall’album Like a prayer, con la Sire Records. Il brano fu scritto e prodotto da Madonna e Stephen Bray. La canzone è un invito all’autodeterminazione della donna che deve sentirsi libera di esprimersi, pretendendo il meglio e non accontentarsi di essere una seconda opzione. La donna quindi deve diventare protagonista delle sue scelte lavorative, sentimentali e sessuali. Ciò significa sentirsi libera di essere anche un soggetto che desidera.

Il singolo debutta al numero 41 della Billboard Hot 100 Singles Chart. Da giugno a luglio salì nella top ten e si collocò seconda dal 15 luglio 1989, mentre in Italia raggiunse subito la prima posizione. Nel frattempo anche il videoclip della canzone, girato dal regista David Fincher, ebbe molta fortuna. Fu girato ad aprile del 1989 e lanciato a maggio. Ispirato a Metropolis di Fritz Lang vinse nel corso degli MTV Video Music Awards il premio come “Migliore direzione artistica”, “Migliore fotografia”, “Migliore regia”.

Madonna: le esibizioni dal vivo

Nel 1989 Madonna cantò dal vivo Express yourself durante la cerimonia del MTV Music Awards, poi dal 1990 il brano fu inserito nella scalette dei suoi concerti tranne il Drowned world, Il Confessions Tour e lo Sticky and sweet tour. Il brano aprirà inoltre il Blond Ambition tour nel 1990 e il Girlie Show del 1993. Tornerà nel Re-Invention tour del 2004 e nel MDNA Tour del 2012.

Il brano di Madonna fu inserito anche negli album Immaculate Collection del 1990 e Celebration del 2009. Inoltre a marzo 2011, i suoi fans crearono l’evento “Express Yourself”: International Download day” che volle riportare il brano in cima alle classifiche mondiali attraverso il download simultaneo su ITunes. Il manager di Madonna ringraziò i fans su Twitter.

Express yourself” e il presunto plagio di Lady Gaga

Express yourself di Madonna divenne ben presto un esempio di stile per molte artiste. Christina Aguilera le renderà omaggio con il video musicale Not myself tonight del 2010. Più complesso il caso di Born this way di Lady Gaga considerato un presunto plagio. Fu Madonna a sferrare il primo attacco a Lady Gaga nel 2012. Da allora sono state alimentate polemiche e rivalità tra le due star del pop che sono poi state smentite un anno fa dalla stessa Madonna.

Senza dubbio il brano ha lasciato un segno nella storia della musica pop al femminile e molte artiste ne hanno tratto ispirazione, nutrendosi e crescendo all’insegna dell’empowerment.
Sseguici su Metropolitan Magazine e Metropolitan Music

Back to top button