Cultura

Mario Rigoni Stern, alpino e scrittore

Mario Rigoni Stern era nato ad Asiago il 1 novembre del 1921. E’ stato un militare nonché un grande scrittore italiano. Era molto legato affettivamente alla sua terra e discendeva dalla famiglia dell’ultimo cancelliere della Federazione dei Sette Comuni. La famiglia. soprannominata Stern, commerciava i prodotti delle malghe alpine. Compì i suoi studi fino al terzo avviamento professionale, successivamente iniziò a lavorare presso la bottega di famiglia.

Mario Rigoni Stern, credits: web
Mario Rigoni Stern, credits: web

Mario Rigoni Stern, l’esperienza da militare

Nel 1938 Rigoni Stern entrò come volontario nella scuola militare di alpinismo, ad Aosta. Come alpino prese parte all’entrata in guerra, nel 1940, nella divisione Tridentina, nel battaglione Vestone. Egli fu prima al fianco della Germania, poi sul fronte greco-albanese, quindi in Russia. La campagna in Russia segnò profondamente Rigoni Stern, tanto da indurlo a scrivere la sua opera più famosa, Il sergente della neve, del 1953.

Il ritorno ad Asiago

Alla fine del secondo conflitto mondiale, fece ritornò ad Asiago, per rimanervi fino al giorno della sua morte. Nel 1946 si sposò ed ebbe tre figli, quindi iniziò il suo lavoro presso l’ufficio imposte del catasto. Lasciò definitivamente il suo impiego nel 1970 per dedicarsi anima e corpo all’attività di scrittore. Il Sergente della neve è il suo primo romanzo, pubblicato per Einaudi, nonché la sua opera più celebre, per la quale si colloca di diritto nel filone del neorealismo. Primo Levi lo definì uno dei più grandi scrittori italiani.

Mario Rigoni Stern, credits: web
Mario Rigoni Stern, credits: web

Mario Rigoni Stern, la scrittura e la televisione

Alla fine degli anni 60, Rigoni Stern lavorò anche per la televisione, collaborando infatti nella realizzazione della sceneggiatura del film I recuperanti, per la regia di Ermanno Olmi. In seguito, pubblicò altri romanzi ispirati alla sua terra e al suo smisurato amore per la natura. Numerosi i riconoscimenti che ottenne nel tempo per le sue opere, come il premio Feltrinelli e Campiello.

Le due lauree honoris causa e i prestigiosi riconoscimenti

Nel 1998 ottenne, presso l’Università di Padova, la laurea honoris causa in scienze forestali ed ambientali, mentre nel 2007 ottenne dall’Università di Genova la laurea honoris causa in scienze politiche. Nel 2004 gli venne conferita la cittadinanza onoraria di Montebelluna.

E’ il 2007 quando ricevette la diagnosi di tumore al cervello, così Mario Rigoni Stern decise di farsi accompagnare dai figli nei luoghi a lui più cari dell’altopiano. Durante la malattia non volle essere condotto in ospedale. Si spense nel 2008, il 16 giugno, all’età di 87 anni.

Ilaria Grasso

seguici su Facebook

Back to top button