Attualità

Maturità: Azzolina e la difficile scelta, esami in presenza?

La Ministra dell’Istruzione Azzolina si trova davanti ad un bivio. Giugno si avvicina e gli esami di maturità sono alle porte nonostante il difficile momento che stiamo affrontando. Studenti e professori si chiedono se l’esame si svolgerà da remoto come inizialmente ipotizzato o in presenza

esami coronavirus
Aula scolastica – Photo Credit: targatocn

Anche l’Azzolina favorevole alla maturità in presenza

La Ministra ha confessato al Corriere della Sera di ricevere molte lettere di studenti che le chiedono di poter svolgere l’esame in presenza cosa che però potrà avvenire solo se ci saranno le condizioni

“Ricevo tante lettere di studenti che mi chiedono un esame in presenza: sarebbe auspicabile, vedremo se le condizioni o consentiranno. Non tutti in Europa hanno deciso come noi di mantenere l’esame, che è un momento importante, un rito di passaggio all’età adulta. Per me è stato uno dei momenti più belli della mia vita”

Anche Anna Ascani, vice ministro all’Istruzione si è detta favorevole, così come il Presidente dell’ANP (Associazione Nazionale Presidi) mentre frenano i sindacati. Se sarà così avvertono “bisogna decidere presto perchè vanno garantite le condizioni di sicurezza per professori e studenti“. Una decisione combattuta insomma che sarà presa entro le prossime due settimane

maturità azzolina
Ministra Azzolina – Photo Credit: lettoquodiano.it

Sostenere l’esame di maturità online sarebbe molto difficoltoso calcolando i diversi problemi di connessione riscontrati, la sua qualità e sicuramente lo studente non si sentirebbe a proprio agio. La possibilità poi che qualcuno possa suggerire renderebbe tutto poco serio. Allo tempo programmare la maturità in presenza richiederà una grande organizzazione che deve avvenire per tempo affinché tutto si svolga in sicurezza

Quello che sappiamo sull’esame di maturità 2020

Intanto è stato deciso che all’esame saranno presenti soltanto commissari interni, i quali conoscono bene i loro ragazzi. In questo modo verrà valutato l’intero percorso e non soltanto l’esame che quest’anno avrà luogo tra mille difficoltà e con un programma affrontato per la maggior parte attraverso lezioni online.

Tutti i ragazzi che dovranno affrontare la maturità saranno ammessi all’esame ma questo non vuol dire una promozione automatica. L’esame sarà affrontato molto seriamente cercando di mantenere il più possibile una normalità che ormai sembra lontana

Seguici su

Facebook

Intagram

Back to top button