Formula 1

Max Verstappen, è già tempo di amministrare il vantaggio?

Monolitico, freddo e talentuoso. Da oggi, forse, anche calcolatore. Max Verstappen è un cannibale in questo Mondiale 2022 di Formula 1, con la Red Bull che sta confermando di essere la vettura più forte e quadrata, in termini di prestazioni ed affidabilità, di tutto il Circus. Il campione del mondo è saldamente al comando delle operazioni della classifica piloti ed il vantaggio in graduatori aumento domenica dopo domenica. È già tempo di amministrare per l’olandese?

Max Verstappen, il vantaggio dona tranquillità

Max Verstappen (Pagina Facebook Max Verstappen)

Ottanta punti di vantaggio su Charles Leclerc, attuale seconda forza della classifica piloti. Questo il bottino messo insieme da Max Verstappen in questa prima parte di stagione in F1. L’olandese è meritatamente al primo posto, anche per l’assenza di rivali continui: la Ferrari ha dimostrato di vivere alti e bassi vertiginosi, mentre la Mercedes sta cercando di costruire il feeling tra la vettura ed i piloti inglesi. Queste prestazioni non continue hanno agevolato la fuga del corridore di Red Bull che, adesso, potrebbe decidere anche di amministrare il suo vantaggio cercando di non correre troppi rischi.

Chris Horner: “La Ferrari chi ha aiutato…”

Dopo quanto fatto in qualifica, le nostre analisi pre-gara indicavano che, se tutto fosse andato bene, sarebbe stato possibile fare quinto e sesto. Quelli erano risultati raggiungibili. Quindi vincere partendo dal decimo posto in griglia va oltre ogni aspettativa. Se poi si aggiunge un problema alla frizione avuto all’inizio della gara sulla macchina di Max, il quale è stato bravo a gestirlo perché le temperature stavano andando fuori controllo, è stato fantastico. Anche per quel problema abbiamo tenuto Max dietro a Sainz per un po’. Soprattutto dopo la prima sosta, ma anche in seguito, una volta che abbiamo risolto il problema, lo abbiamo liberato. Aveva un ritmo incredibile. Poi, strategicamente, abbiamo fatto le chiamate giuste. Quando ho visto che la Ferrari ha montato le Hard a Leclerc ho pensato: ‘OK, abbiamo delle possibilità di vincere questa gara’. Abbiamo giocato di squadra con Perez, abbiamo fatto passare Max per portarlo alle spalle di Leclerc e poi ha fatto il sorpasso. A quel punto si trattava di portare le gomme fino alla fine. Una prestazione fenomenale“.

Onestamente non mi aspettavo che la Ferrari coprisse Max con Leclerc, perché mi sembrava che avessero una strategia molto diversa dalla nostra in quel momento. Quindi, ovviamente, con quella mossa hanno cercato di conservare la posizione in pista. Ma non appena hanno fatto rientrare Charles hanno montato un set di gomme Hard e a quel punto era chiaro per noi che avremmo potuto avere l’opportunità di vincere. Ora ci concentreremo su noi stessi. La Ferrari ha una macchina veloce, due ottimi piloti e ci aspettavamo fossero forti in Ungheria. Credo che le temperature li abbia condizionati un po’. Loro però si sono chiusi in un angolo e quello ci ha aperto le porte“.

(Credit foto – Pagina Facebook Max Verstappen)

Seguici su Google News

Back to top button