Formula 1

Michael Masi, assist da Andretti: “Mi sarei comportato come lui…”

È stata un’annata intensa, emozionante e carica di veleni quella archiviata nel mese di dicembre. E non solo per il Covid-19. La Formula Uno ha visto scontrarsi due piloti talentuosi e focosi che avevano nei rispettivi mirini la vittoria nel Mondiale piloti 2021. Al volante delle due scuderie migliori (ormai da anni) del Circus più prestigioso e famoso delle quattro ruote, Lewis Hamilton e Max Verstappen si sono sfidati senza esclusione di colpi. L’anglosassone, ormai ex campione del mondo, non è riuscito a difendere il suo titolo dall’assalto del rivale olandese. Nel teatro di Abu Dhabi, dopo una stagione di accuse e contatti, si è consumato un ultimo atto che ancora oggi fa discutere Mercedes e Red Bull. Un marchio a fuoco che influenzerà anche questa nuova stagione che è pronta a scaldare già i motori. Nello specifico, è stata tesa una mano a Michael Masi da Mario Andretti.

Le parole su Michael Masi di Mario Andretti

Una personalità di spicco del Motorsport giunge in soccorso di Michael Masi, entrato nell’occhio del ciclone dopo la fine del Gran Premio di Abu Dhabi. Ecco cosa ha detto Mario Andretti ai microfoni di planetf1.com:

In un Gran Premio normale l’incidente di Latifi si sarebbe risolto con due giri di Safety Car, ma gli organizzatori si sono dimostrati troppo lenti ed è stato giusto far ripartire la gara facendo sdoppiare solamente alcuni piloti. Chiudere il Mondiale con la Safety Car sarebbe stata una tragedia. È stato giusto cosi, Max si è guadagnato il titolo Mondiale in pista, disputando una grande stagione e sapendo sfruttare quell’incertezza di Hamilton in Curva 5 che gli è costato il Mondiale”.

Seguici su Metropolitan Magazine

Photo Credit:FIAOfficialTwitterAccount

Back to top button