Michael Thomas a rischio per la week 2

La prima settimana di NFL è giunta al termine ed abbiamo potuto assapare i primi scontri che tanto attendevamo, come Saints vs Buccaneers, dove si attendeva, tra le varie prestazioni, anche quella di Michael Thomas.

Michael Thomas - 2020 Getty images

Sottotono

Una performance che per Michael Thomas non c’è stata, o almeno non come tutti quanti ci aspettavamo. Nella vittoria dei Saints contro Tampa Bay il Wide Receiver, 27enne, ha chiuso con delle statistiche inusuali per lui. Nel tabellino troviamo 3 ricezioni per 17 yards, con una percentuale del 60%, visto il targeting su di lui di 5 lanci.

Infortunio

La causa di questa performance , sicuramente non all’altezza del giocatore, è data da un infortunio che Michael Thomas pare aver riscontrato proprio durante la partita contro Tampa Bay. Si tratta infatti di un problema alla caviglia, che non ha permesso al giocaore di dare il meglio di sè e che lo ha decisamente limitato.

Il giocatore, che ha comunicato di potercela fare a giocare nella seconda settimana di questa stagione, pare non scenderà comunque in campo contro i Las Vegas Raiders, si teme anzi uno stop ben più prolungato che di certo non aiuterà i Saints di New Orleans. Un duro colpo per la squadra, oltre che per tutti coloro che lo avevano scelto al fantasy!

Il giocatore risulta essere mancato all’appello della squadra soltanto 1 volta nella sua carriera, nel 2016 durante il suo anno da rookie. Un dato sicuramente interessante per atleta che sta indubbiamente nelle top ten dei WR della NFL.

In casa Saints si valuta già un sostituto per la posizione, che pare potrà essere Emmanuel Sanders. A seguire, a disposizione del coach, ci saranno anche Marquez Callaway e Tre’Quan Smith.

Foto in copertina: Chris Graythen/Getty Images

Leggi anche: Marcus Mariota assente per l’inizio di stagioneDerwin James sotto i ferri, stagione finita

Tutti i miei articoli puoi trovarli cliccando qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA