Calcio

Milenkovic ed i rinnovi di Ibrahimovic e Donnarumma: le mosse del Milan

La partita contro l’Atalanta ha confermato come il Milan sia diventato una vera squadra, in grado di competere con tutti. A dimostrarlo ci sono i sorprendenti numeri post lockdown sia riguardo la media punti, che si è alzata da 1.38 a 2.4, sia riguardo il numero di gol fatti, 28 nelle ultime 10 giornate, tanti quanti nelle precedenti 26. Il lavoro svolto è valso la conferma e il rinnovo a Pioli, e dopo la matematica conquista di un posto in Europa League adesso la dirigenza rossonera è proiettata sul mercato: piace Nikola Milenkovic ma si pensa anche a vari rinnovi di contratto.

Rinnovi Ibrahimovic e Donnarumma

La prima questione che il Milan deve affrontare è quella del rinnovo di contratto di due suoi big, Zlatan Ibrahimovic e Gigio Donnarumma. Il centravanti e il portiere ieri sono volati insieme a Montecarlo per incontrare Mino Raiola, procuratore di entrambi i giocatori, e avere degli aggiornamenti sulle loro situazioni.

Per quanto riguarda l’attaccante svedese, il cui contratto scade tra pochi giorni, la conferma di Pioli ha notevolmente aumentato la possibilità di un rinnovo. Tra i due infatti il rapporto è ottimo, e secondo La Gazzetta dello Sport, Ibrahimovic sarebbe disposto a ridursi l’ingaggio pur di rimanere al Milan, a patto però di continuare ad avere un ruolo da protagonista. La volontà di entrambe le parti è quella di continuare insieme e la formula potrebbe essere quella di un contratto modulato in base ai risultati.

Anche per il rinnovo di Donnarumma filtra ottimismo, ma bisogna trovare un accordo sulla durata del nuovo contratto. Stando a quanto riporta Tuttosport, infatti, il Milan vorrebbe blindare il proprio portiere fino al 2023, mentre Gigio e Raiola gradirebbero una scadenza nel 2022. La fumata bianca per il prolungamento potrebbe arrivare grazie all’inserimento di una clausola di rescissione bassa, inferiore a 50 milioni.

Mikenkovic (Getty Images)
Milenkovic (Getty Images)

In difesa si punta Milenkovic

Il Milan è anche intenzionato a migliorare il proprio reparto difensivo. Il primo nome sulla lista è quello di Nikola Milenkovic, giocatore che Pioli conosce bene avendolo allenato alla Fiorentina. Secondo tuttomercatoweb, la società toscana chiede 30 milioni di euro e le due dirigenze si sarebbero già incontrate a inizio settimana per imbastire la trattativa. Nell’operazione potrebbe rientrare anche Rebic, in quanto la Fiorentina ha diritto al 50% della rivendita dell’attaccante da parte dell’Eintracht Francoforte.

La società rossonera studia comunque alcune alternative, e in base a quello che riporta sempre tuttomercatoweb la più interessante sembrerebbe quella che conduce a Wesley Fofana, giovane classe 2000 del Saint-Etienne su cui però hanno messo gli occhi anche altre società, tra cui Leicester e Lione. Per questo il Milan segue altri profili, come quelli di Todibo che tornerà al Barcellona dopo il prestito allo Schalke, e quello di Kristoffer Ajer del Celtic.

Per migliorare la difesa inoltre i dirigenti rossoneri sono anche alla ricerca di un terzino destro. Secondo Tuttosport il nome più caldo è quello di Emerson Royal del Barcellona, su cui però ci sarebbe un’importante distanza di valutazione da colmare. Il club catalano chiede infatti 30 milioni per il cartellino del giocatore, mentre il Milan non vorrebbe andare oltre i 20 e per questo la trattativa non è semplice.

Seguici su Facebook, Instagram e Twitter!

Back to top button