Tutte le strade portano a Roma” recita il celebre proverbio. Eppure per Arkadiusz Milik la pista che poteva portarlo nella Capitale sembra ormai essere definitivamente sbarrata. L’attaccante polacco potrebbe allora appigliarsi ad un altro dei modi di dire che popolano la nostra lingua: “Chiusa una porta, si apre un portone”. Perché, se è pur vero che i giallorossi hanno bloccato qualsiasi tipo di trattativa dopo il lungo “tira e molla” di De Laurentiis, in Premier League ci sono squadre che farebbero carte false pur di avere il polacco in rosa. Quale sarà, quindi, il futuro del napoletano? È ancora tutto aperto.

Milik getty Images
Milik, futuro da decidere (Credit: Getty Images)

Milik, quattro club di Premier pronti a formulare un’offerta

La situazione di Milik è chiara: entro il 5 ottobre dovrà trovarsi una nuova sistemazione, altrimenti rischierà di restare un anno confinato in tribuna. Lo ha affermato anche il giornalista Rai Ciro Venerato, da sempre molto vicino alle vicende del club azzurro. Se non si dovesse trovare una soluzione italiana, con il polacco che avrebbe gradito la Juventus, ecco che il giocatore sarebbe pronto a guardare all’estero.

Sarebbero ben quattro i club di Premier League pronti a farsi avanti: Leeds, Fulham, Newcastle e Tottenham. Se le prime due alternative non scaldano particolarmente il cuore di Milik, Newcastle e Tottenham hanno potenzialità economiche ed appeal che potrebbero convincerlo. I bianconeri avrebbero già formulato una proposta di 20 milioni, distante comunque dai 25 più bonus richiesti dal Napoli. Gli Spurs, convinti di prenderlo a zero il prossimo anno, si sarebbero ora decisi a fare un tentativo e starebbero preparando un’offerta.

Milik guarda e aspetta. Intanto continua ad allenarsi agli ordini di Gattuso che lo considera ormai completamente fuori dal progetto tecnico. Prova ne è che a Parma siano scesi in campo tutti gli attaccanti, i nuovi arrivi Petagna e Osimhen compresi, ma il polacco non abbia giocato neanche un minuto.

Koulibaly verso Parigi?

Altro nome in uscita, lui sì utilizzato nella sfida contro i “Crociati”, è quello di Kalidou Koulibaly. Anche il suo destino è appeso al filo, tra una permanenza che appare quantomai forzata, ed un addio con vista sul calcio estero. Lo cercava il Manchester City qualche tempo fa, ma poi non se n’è fatto più nulla, tanto che Guardiola pare abbia virato su Gimenez dell’Atletico Madrid. Ora si è (ri)fatto sotto il PSG, alla ricerca di un difensore centrale dopo la dolorosa partenza di Thiago Silva. I parigini sembrano a tutt’oggi gli unici disposti a pagare i 75 milioni chiesti da De Laurentiis ma, come scrive La Gazzetta dello Sport, lo faranno solo a fronte di un dilazionamento del pagamento. Una proposta sulla quale il patron azzurro dovrà riflettere insieme a Giuntoli e all’AD Chiavelli. Il Napoli pensa a cedere qualche pedina importante. Koulibaly e Milik sono due di queste.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA