Rugby femminile e Under 20 Trophy: rimandi e cancellazioni

A causa dell’emergenza Coronavirus, la World Rugby ha annunciato la cancellazione dell’Under 20 Trophy 2020 e ha rimandato, in data e modalità da definirsi, le qualificazioni europee per la Coppa del Mondo femminile.

Sospensione per il rugby femminile, incerte le qualificazioni europee

Questa volta, a subire le conseguenze dell’emergenza sanitaria è la Coppa del Mondo del rugby femminile, o meglio le sue qualificazioni. Lo scorso 12 giugno la Rugby Europe ha infatti comunicato che il Torneo di Qualificazione Continentale che doveva partire a settembre è stato rimandato.

La nazionale italiana del rugby femminile. Credits: Twitter ufficiale del CONI.
La nazionale italiana del rugby femminile. Credits: Twitter ufficiale del CONI.

Inghilterra e Francia sono già qualificate alla Coppa del Mondo 2021 in Nuova Zelanda, paese che invece sta iniziando una veloce ripresa del calendario rugbystico e che si prepara così all’evento del prossimo anno.

Per quanto riguarda il Vecchio Continente, però, ancora non si sa quando o con quali modalità si sfideranno le nazionali. Come dichiarato sul loro sito ufficiale:

“Un gruppo di lavoro composto dalla World Rugby, la Rugby Europe e dalle federazioni partecipanti considererà le opportune opzioni alternative. Una dichiarazione in relazione al la riprogrammazione del torneo sarà fatta successivamente”.

Alle qualificazioni europee parteciperanno quasi sicuramente Italia, Scozia, Irlanda e Spagna ma non è certo se il format sarà lo stesso. Come accaduto con il Sei Nazioni, una delle possibilità potrebbe essere l’introduzione di un girone all’italiana. Non ci resta che attendere nuovi sviluppi. 

Anche l’Under 20 Trophy spagnolo cancellato

Più recente è invece la notizia sull’Under 20 Trophy. Venerdì 19 giugno, l’organizzazione mondiale World Rugby ha annunciato ufficialmente sul proprio sito la cancellazione dell’edizione 2020 della seconda serie del rugby giovanile. Il Trofeo Under 20 nato nel 2008 e da allora vede scontrarsi 8 squadre di seconda fascia per questa categoria d’età.

La competizione di quest’anno doveva tenersi in Spagna, dal 7 al 27 settembre, ma considerata la complicata situazione che l’Europa sta vivendo per il Covid-19, la tredicesima edizione è annullata, commentando così la scelta fatta:

“La difficile ma corretta decisione è stata presa in linea con i governi coinvolti e il consiglio delle autorità di salute pubblica, e con la assoluta priorità del benessere dei giocatori, dello staff e del pubblico”.

Anche la competizione di prima fascia, l’Under 20 Championship, aveva subito la stessa sorte. In programma in Italia tra giugno e luglio, l’evento è stato cancellato dall’organizzazione mondiale qualche mese fa.

Continua a leggere il Rugby sulle pagine di Metropolitan Magazine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA