Motomondiale

Mooney VR46, verso il futuro con la moto del campione del mondo

Verso la prossima stagione con la moto utilizzata dal campione del mondo per vincere il Motomondiale 2022 appena archiviato. È una grande occasione per Marco Bezzecchi e Luca Marini di Mooney VR46 che potranno domare il modello di Ducati che lo scorso anno hanno cavalcato Francesco Bagnaia, nuovo numero uno della MotoGP, e il compagno di squadra Jack Miller, ora in KTM.

Mooney VR46, le parole di Bezzecchi e Marini

(Credit foto – pagina Facebook Mooney VR46 Racing Team)

Ecco cosa ha detto Marco Bezzecchi, vincitore del premio come miglior pilota rookie nella stagione 2022 della MotoGP. L’italiano ha ricevuto il premio dalla mani di Paolo Simoncelli:

Mi sono sentito subito meglio con la moto di quest’anno. Mi piace molto, anche se logicamente ho bisogno di più tempo per analizzare alcune differenze che ho notato. La nuova Ducati è più diversa di quanto mi aspettassi. Il telaio è lo stesso, ma funziona un po’ meglio grazie all’assetto. Ho notato un passo avanti nella frenata. In una sola prova ho risolto tutti i problemi di frenata che avevo, e senza toccare nulla. Anche il motore è diverso, e grazie ad esso la moto va un po’ meglio. Ma la differenza più grande è nella frenata“.

“Ducati? La moto migliore”

Ecco invece le dichiarazioni di Luca Marini, fratellastro di Valentino Rossi, che ha commentato la stagione appena archiviata dedicando un pensiero alla Ducati:

La seconda parte del campionato, dal punto di vista dei risultati è stata incredibile. Sono davvero positivo per il 2023 perché in questa stagione abbiamo imparato, siamo cresciuti e per l’anno prossimo dobbiamo puntare in alto, alla vittoria. Avrei firmato per questi risultati a inizio stagione? Direi invece per qualcosa di più. Sapevo di poter fare bene, sapevo di poter essere competitivo, anche senza firmare. Ducati? E’ la moto più competitiva e più veloce in pista. Lo dicono i risultati e anche i piloti. È potente e, a suo modo, facile da guidare. Dall’inizio della stagione ad oggi, il salto in avanti fatto dagli ingegneri Ducati è impressionante. Nei test pre season, la situazione era critica, difficile, soprattutto per me che da subito ho avuto la specs 2022. Da metà stagione in poi, Ducati è riuscita ad aprire un gap enorme sugli altri costruttori. Complimenti a loro per il lavoro fatto, ha pagato e spero continuino così. Hanno davvero vinto tutto in questo 2022“.

(Credit foto – pagina Facebook Mooney VR46 Racing Team)

Seguici su Google News

Back to top button