Motomondiale

MotoGP, Aprilia più veloce di Honda e KTM a Jerez: Noale intravede la luce?

Si è conclusa ieri la seconda giornata di test privati MotoGP a Jerez, alla quale hanno partecipato Aprilia, Honda e KTM. In generale, si tratta delle prime prove in pista con i prototipi MotoGP 2021. In verità Stefan Bradl aveva girato, sempre sul tracciato andaluso, a fine gennaio, ma aveva trovato pioggia e temperature basse. Allo stesso modo Michele Pirro ha assaggiato un asfalto solamente umido in occasione dei test organizzati da Ducati settimana scorsa. Vediamo quindi nel dettaglio i primi veri tempi del 2021!

I primi test MotoGP 2021 nel segno dell’Aprilia

Sole e temperature primaverili a Jerez, che hanno consentito ai team di lavorare in tranquillità. Aprilia ha beneficiato delle concessioni e ha portato in pista i suoi piloti titolari Aleix Espargaro e Lorenzo Savadori. Gli altri team, esenti da concessioni, hanno girato con i propri tester. La Honda ha infatti affidato la sua RC213V al collaudatore Stefan Bradl. Daniel Pedrosa, invece, è salito in sella alla nuova KTM RC16 versione 2021. Mentre nel day-1 Bradl aveva fatto registrare il miglior tempo imponendosi per pochi millesimi su Espargaro, ieri la situazione si è ribaltata: la Casa di Noale ha preceduto HRC, con il pilota iberico che ha rifilato oltre mezzo secondo all’austriaco. Stiamo parlando di tempi di rilievo, poiché Espargaro ieri ha siglato un 1’37″714 sulla RS-GP 2021, completando 42 giri e risultando più rapido del miglior crono in gara del Gran Premio di Andalusia del 2020 di Fabio Quartararo (1’38″119).

MotoGP-Aprilia
Aleix Espargaro in azione, Portimao 2020. – Photo Credits: Motogp.com

Bradl ha fermato il cronometro in 1’38″289 (il migliore di 77 giri), mentre Pedrosa si è classificato terzo con un 1’38″607 che lo separa di otto decimi abbondanti da Espargaro. Dani è stato il secondo pilota più attivo nel day-2 di Jerez, completando 50 giri. La seconda Aprilia in pista, guidata da Lorenzo Savadori, è parsa più in difficoltà. Il pilota italiano ha bisogno di macinare chilometri ed esperienza con la MotoGP e, probabilmente, ieri si è concentrato su questo, senza badare alla prestazione pura. Lorenzo, alle prese anche con un problema alla spalla, non è andato oltre ad un 1’39″869 , a due secondi dal compagno di squadra.

Aprilia e la potenza del motore da recuperare

L’ Aprilia è partita con il piede giusto in questo 2021, anche se si tratta solamente dei primissimi test, perlopiù privati. Noale ha portato sulla pista andalusa importanti novità aerodinamiche e ciclistiche. Espargaro, mostratosi sorridente sui propri canali social, sembra aver gradito. Proprio il pilota spagnolo, a fine 2020, si era detto deluso della stagione appena conclusa e non aveva risparmiato la sua squadra da decise critiche. La scorsa stagione, il team capitanato da Massimo Rivola aveva esordito con una moto completamente rivoluzionata rispetto al prototipo 2019, che nei test pre-stagionali era molto piaciuta ad Espargaro, pilota di punta in assenza di Iannone. All’inizio del Mondiale 2020, proprio a Jerez, Aprilia si era accorta di non poter mettere in pista tutti i cavalli del proprio motore per questioni di affidabilità. Noale ha così deciso di togliere giri al propulsore, disputando il resto della stagione con moto sostanzialmente depotenziate. Proprio della potenza in accelerazione si è sempre lamentato Espargaro, che ha individuato in tale area il gap che separa l’Aprilia dai più veloci. Aleix aveva, nonostante tutto, sottolineato gli importanti passi avanti fatti rispetto al 2019. In particolare lo spagnolo era estremamente soddisfatto del bilanciamento dei pesi della sua moto. Sarà quindi da vedere se Noale, anche grazie alle concessioni, riuscirà ad intervenire sul motore per il 2021 e, recuperandone la piena potenza, colmare il vero punto debole della moto.

MotoGP-Aprilia
Massimo Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing. Photo Credits: Motogp.com

Noale si prepara ad un 2021 carico di incognite

Per quanto riguarda le questioni extra-pista, Aprilia, nel 2020, si è dovuta privare del suo pilota di maggior rilievo: Andrea Iannone. Andrea è stato supportato fino alla fine da Massimo Rivola, ma come noto la sua vicenda si è conclusa nel peggiore dei modi e Aprilia stessa ne ha risentito. La sentenza ritardata a novembre da parte del TAS di Losanna, infatti, ha lasciato Aprilia senza possibilità di valutare un pilota di primo piano per il 2021. La scelta per l’affidamento della seconda sella è quindi ricaduta sui collaudatori Lorenzo Savadori e Bradley Smith, sulla base di chi, fra i due, avrebbe maggiormente convinto i vertici di Noale dopo i primi test in Qatar di marzo. Tuttavia Smith, recentemente, ha risolto il contratto con Aprilia, attirato dalle sirene della Superbike. Lorenzo Savadori sarà quindi, definitivamente, il secondo pilota di Noale nel 2021.

MotoGP-Aprilia
Lorenzo Savadori in azione, Valencia 2020. – Photo Credits: Motogp.com

Il pilota di Cesena disputerà la sua prima vera stagione in MotoGP dopo le apparizioni, proprio con Noale, nelle ultime tre gare del 2020. Si tratta quindi di un rookie e, seppure Lorenzo abbia lasciato intravedere ottime cose nell’ultimo fine settimana di gara a Portimao, Aprilia dovrà fare i conti con i suoi fisiologici tempi di adattamento nella categoria. Proprio il tempo sembra essere il principale nemico di Noale, ritornata a competere nella massima cilindrata nel 2015. Considerando i risultati recenti di Suzuki e KTM, tornate in MotoGP rispettivamente nel 2015 e nel 2017, il bilancio per Aprilia non può che essere negativo. Alle difficoltà che Rivola ed il team hanno riscontrato negli ultimi tempi si aggiunge, in questo momento, l’assenza di un collaudatore. In quest’ottica sembra lecito aspettarsi un 2021 ancora di passaggio per Noale. Ma quante, ulteriori, annate di passaggio potrà permettersi l’Aprilia?

Arriva la rivista di Motorsport Metropolitan

Il primo numero della nostra rivista (gratuita!) targata Motorsport Metropolitan è disponibile sulla piattaforma Issuu. Scaricatela per leggere tutti i nostri contenuti esclusivi!

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
? YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
TWITTER: https://twitter.com/Motorsport_MM
? SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
? PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK:https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Tommaso Maresca

Back to top button