MotoGP Coronavirus – Più che una notizia flash era un sospetto ormai nell’aria da settimane. Ufficialmente, il GP del Mugello e il GP di Catalunya sono rinviati a data da destinarsi. Quindi niente MotoGP almeno fino a metà Giugno o inizio Luglio. O chissà, forse anche di più.

MotoGP Coronavirus – Gli ultimi rinvii

E’ di pochi minuti fa la notizia dell’ufficialità del rinvio di ben due GP. Stiamo parlando dell’iconico GP d’Italia del Mugello, il quale doveva essere in programma nell’ultimo weekend di Maggio. I sogni dei piloti italiani e dei tanti tifosi che inondano ogni anno le colline toscane si spengono definitivamente. A ruota, in aggiunta con una notizia non del tutto ufficiale trapelata pochi giorni fa, viene rinviato anche il GP di Catalunya. Esso era in programma per la settimana seguente al GP d’Italia.

motogp e coronavirus
Rinviato il GP del Mugello a data da destinarsi – Photo credit: motogp.com

MotoGP Coronavirus – Ezpeleta pessimista

A conferma della grande crisi che tutto il mondo sta vivendo, sono arrivate anche le parole del CEO di Dorna. Egli, dopo aver deciso di stanziare un’ingente somma di denaro per aiutare i team a sopravvivere a questo periodo lontano dal paddock e dalle gare, si dice molto pessimista sulla situazione Coronavirus, tanto da nominare la possibilità di annullare definitivamente la stagione 2020. Ecco alcune sue dichiarazioni.

“Penso che fino a che non si avrà un vaccino per contrastare il Coronavirus, sarà molto difficile se non impossibile organizzare dei GP o altri eventi importanti. Anche se si dovesse tornare alla normalità, i divieti riguardanti gli spostamenti in altri paesi rimarranno validi. Se non li mantenessero, sarebbero dei pazzi. Non sono molto fiducioso che avremo la possibilità di disputare la stagione 2020.”

motogp e coronavirus
Ezpeleta durante la conferenza stampa del GP del Qatar – Photo credit: motogp.com

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA