Museo d’Orsay, lo spettacolo dell’arte su Rai 5

Giovedì 21 gennaio alle ore 19:28 su Rai 5 un documentario sulle meraviglie del Museo d’Orsay. In quella che era un tempo l’antica stazione di Parigi, sorge il museo dove si trovano le opere più celebri dell’Impressionismo.

Il documentario racconta la quotidianità di un’istituzione tanto prestigiosa e nota in tutto il mondo, permettendo di conoscere cosa succede dietro la pura contemplazione dei visitatori. Vengono raccontate la preparazione in vista di una mostra, le attività di ricerca scientifica, restauro e organizzazione ma anche la manutenzione ordinaria per la sicurezza del museo e dei suoi tesori.

Alcuni dei più noti capolavori conservati al Museo d'Orsay - Photo credits: parigirando.com
Alcuni dei più noti capolavori conservati al Museo d’Orsay – Photo credits: parigirando.com

Museo d’Orsay, prima di un grande evento

Cosa succede quando un grande museo deve allestire una mostra? Il documentario di Rai 5 rivela i retroscena dell’importante esposizione “Spettacolare Secondo Impero”, aperta dal 27 settembre 2016 al 15 gennaio 2017. Dalla diretta voce dei protagonisti si comprende il lavoro scrupolosissimo di allestimento, l’accurata scelta dei pezzi e l’attenta predisposizione delle sale che accolgono i progetti espositivi e le opere restaurate per l’occasione.

In particolare per “Spettacolare Secondo Impero” si è lavorato per studiare e valorizzare al meglio le opere delle collezioni permanenti, eccezionalmente i dialogo con tesori solitamente conservati nei depositi del Museo d’Orsay e capolavori provenienti da altre sedi come il Louvre e il Centre Georges Pompidou. Il progetto del museo è stato proprio quello di mostrare in tutta la sua diversità la creazione artistica dal 1848 al 1914.

Sala del Museo d'Orsay - Photo credits: googleusercontent.com
Sala del Museo d’Orsay – Photo credits: googleusercontent.com

Ordinario e straordinario

Il documentario permette di avvicinarsi non solo a tutto ciò che costituisce la preparazione a un grande evento, ma anche alle dinamiche ordinarie. La vita di un’istituzione come il Museo d’Orsay è infatti composta anche di continua manutenzione e pianificazione di ogni attività. Per esempio, ogni giorno il comitato di conservatori e studiosi si confronta per dettare le linee organizzative e discutere dei nuovi progetti.

Altrettanto importante è la sicurezza e lo stato di salute della struttura e delle opere in essa contenute. Si apprezza dunque lo scrupoloso lavoro delle squadre di trasporto e di restauro, che seguono ogni più piccolo cambiamento nella quotidianità di ciascuna opera. Ci si addentra così in questa grande macchina complessa che è il Museo d’Orsay, fatta di professionalità che convergono per tutelarla e farla crescere.

Immagine in copertina: Vista aerea del Museo d’Orsay – Photo credits: biografieonline.it

di Flavia Sciortino

Seguici su:

Facebook

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA