Giornata cruciale per il Cagliari di Tommaso Giulini che, vincendo contro il Lecce, metterebbe in cassaforte la permanenza in Serie A lasciando un piccolo spiraglio aperto anche per la qualificazione in Europa. Certo, lo scialbo 0-0 contro la Fiorentina non ha dato segnali incoraggianti in tal senso, tant’è che la squadra rossoblu pare ormai rassegnata a rinunciare ai sogni di gloria per concludere questo campionato in piena tranquillità e programmare la prossima stagione. Prossima stagione che, inevitabilmente, dovrà nascere dal mercato dove il ds Marcello Carli sarà impegnato a trattenere diversi uomini che si sono messi in luce durante quest’annata: tra questi, Radja Nainggolan e Naithan Nandez.

Il belga dovrebbe fare ritorno all’Inter a fine campionato ma, secondo quanto riporta la Nuova Sardegna, la sua permanenza sull’Isola non è poi così utopica in quanto le scelte del club nerazzurro potrebbero dipendere dal suo allenatore, Antonio Conte, che non reputerebbe il Ninja un elemento essenziale per la propria rosa. Ecco che, nell’ambito della trattativa, potrebbe spuntare il nome di Naithan Nandez, talentuoso centrocampista uruguaiano che in questa stagione, pur con qualche alto e basso, si è dimostrato uno dei profili più validi della nostra Serie A. Due gol e quattro assist stagionali gli sono valsi proprio l’interesse dei nerazzurri che starebbero pensando di acquistarlo in vista della prossima sessione di mercato.

Nainggolan (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Nainggolan (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Nandez per Nainggolan: affare possibile?

L’inserimento di Nainggolan in un’eventuale trattativa per Nandez servirebbe ovviamente ad “alleggerire” il costo dell’uruguaiano. Il Cagliari ha infatti versato 18 milioni al Boca Juniors per assicurarsene le sue prestazioni. È facile immaginare, quindi, che “tirerà” molto sul prezzo qualora decidesse di venderlo. Il belga è sicuramente più duttile in quanto ha ricoperto sia il ruolo di mezzala che di trequartista dietro le punte, anche se sulle sue spalle cominciano a pesare le 33 primavere. I patti con l’Inter prevedevano un prestito secco, motivo per il quale non è stato fissato alcun tipo di cifra per il riscatto. Il prezzo potrebbe aggirarsi intorno ai 18-20 milioni che, considerando un’ipotetica valutazione di Nandez intorno ai 35-40, andrebbe a dimezzare l’esborso economico da parte dei meneghini.

Anche Cragno verso l’Inter

Inter che, sempre secondo la fonte di riferimento, sarebbe interessata anche ad Alessio Cragno, portiere che quest’anno ha dovuto fare i conti con un infortunio alla spalla. L’acquisto s’inquadrerebbe nella logica di trovare un vice Handanovic per le prossime due-tre stagioni, e poi affidargli le chiavi della porta in futuro. Bisogna capire, anche in virtù di un Europeo imminente il prossimo anno, se il classe ’94 accetterebbe una simile situazione.

Cragno, nove presenze e un clean sheet in questa Serie A, sembra essersi del tutto ripreso dopo l’infortunio che lo ha frenato fino a dicembre, e ora si è ripreso i gradi da titolare dopo la partenza di Olsen in direzione Roma. Nel suo caso la valutazione potrebbe aggirarsi intorno ai 25-30 milioni, ma la sua cessione appare alquanto difficile, sia per il ruolo di primaria importanza che riveste all’interno del club, sia per la difficoltà che comporta trovare un sostituto all’altezza.

Dennis Man (Getty Images)
Dennis Man (Getty Images)

Cagliari, movimenti soprattutto in attacco

Il calciomercato del Cagliari non si ferma ai soli Nainggolan, Cragno e Nandez. La squadra sarda potrebbe cambiare qualcosa soprattutto in attacco. Simeone continua ad essere nei radar del Bologna che, secondo quanto riporta La Nuova Sardegna, sarebbe disposto a mettere sul piatto 20 milioni per assicurarsi un centravanti da 10 gol stagionali. Una cifra che i sardi non sono disposti ad accettare.

I sardi vorrebbero alzare la posta sino a 30 milioni di euro, prezzo ritenuto più congruo al valore del giocatore. Un rinforzo potrebbe arrivare invece dalla Romania, con il giovane Dennis Man che, secondo La Gazzetta dello Sport, sarebbe finito anche nel mirino di Marcello Carli. Di questo esterno classe 1998 vi avevamo già parlato nelle settimane scorse, accostandolo al mercato della Sampdoria. In realtà, come scrive la rosea, il suo profilo piace a tanti: il Norwich City, per esempio, si sarebbe già fatto avanti con una proposta da 10 milioni, mentre il Feyenoord, secondo Sampnews 24, ne aveva offerti 7 a gennaio.

Man è il colpo giusto?

Proposte evidentemente ritenute insufficienti, dal momento che Man verrebbe valutato dallo Steaua almeno 18 milioni di euro. Il presidente della squadra più titolata di Romania, George Becali, ha però di recente confermato l’interesse di tante squadre per il suo “gioiello” che avrebbe estimatori tanto in Premier e in Serie A dove pare che Cagliari e Sampdoria siano le due squadre più interessate all’acquisto. Giulini manderà in missione Andrea Cossu, che osserverà il ragazzo in queste residue quattro partite della poule scudetto che in Romania assegna il titolo di campione nazionale. Se il ragazzo confermerà le ottime voci che girano sul suo conto, è possibile che i rossoblu intraprendano una seria trattativa per portarlo in Italia.

Ionita (Getty Images)
Ionita (Getty Images)

Non solo Nainggolan e l’attacco: le altre trattative di mercato

Per quanto riguarda il centrocampo, c’è da registrare l’interesse dell’ambizioso Benevento per Artur Ionita, mezzala ambidestra che ha disputato gran parte della stagione alternandosi con Rog. Contratto in scadenza nel 2021, il romeno piace anche a Lecce e Brescia, e può liberarsi per una cifra intorno ai 4 milioni.

Per la difesa, c’è da registrare il nuovo prestito in Belgio di Senna Miangue, stavolta all’Eupen dopo il biennio trascorso con la maglia dello Standard Liegi. Occhi puntati, in entrata, su un giovane difensore del Braga: David Carmo. Classe 1999, 196 cm di altezza, mancino che può giocare anche sulla fascia, ha disputato una seconda parte di stagione di ottimo livello, condita da 15 apparizioni agli ordini di mister Artur Jorge. Per lui debutto anche in Europa League contro i Rangers, nei sedicesimi di finale dove la squadra portoghese è uscita sconfitta.

Carmo, che ha fatto parte della vittoriosa spedizione del Portogallo agli Europei Under 18 in Finlandia nel 2018, finirà la stagione nella Primera Liga dove il Braga è quasi sicuro della qualificazione alla prossima Europa League, poi potrebbe fare le valigie per andarsi a misurare in campionati ben più prestigiosi. La Serie A potrebbe essere uno di questi, con il Cagliari che però dovrà superare la concorrenza di Fiorentina e Milan, a quanto pare anch’esse interessate al giocatore.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA