Questa notte (ore 02:00) si chiuderà un emozionante All-Star Weekend NBA: allo United Center di Chicago scenderà in campo il meglio che la lega americana possa offrire al momento per l’All-Star Game. Team Lebron contro Team Giannis.

Il nuovo formato dell’All-Star Game NBA

Il primo mese del 2020 per il mondo che ruota intorno alla NBA è stato un periodo di forte sofferenza: il primo giorno del nuovo anno la morte dell’ex commissioner David Stern, mentre il 26 gennaio la tragica scomparsa dell’ormai ex leggenda dei Los Angeles Lakers Kobe Bryant assieme a sua figlia Gianna.

Per questo la NBA ha dedicato questo All-Star Weekend a questi due personaggi che hanno caratterizzato la NBA degli ultimi 20 anni, con diverse commemorazioni prima degli eventi di venerdì (Rising Star) e sabato (All-Star Saturday). Inoltre il premio di MVP dell’All-Star Game sarà denominato d’ora in poi “Kobe Bryant Award”.

Il ricordo di Kobe e Gianna Bryant però non si fermerà qui per questo weekend: infatti il format della partita delle Stelle sarà interamente dedicato al Black Mamba e a sua figlia. Team LeBron infatti indosserà il numero 2, in onore di Gianna, mentre Team Giannis utilizzerà lo storico numero 24 per ricordare il Black Mamba.

Non finisce qui però: infatti ogni quarto sarà giocato come una mini partita, ed al termine di essa (12 minuti di gioco) il risultato verrà azzerato. La squadra vincitrice di ciascun quarto donerà una somma di denaro ad una associazione di volontariato di Chicago, scelta ovviamente dai Capitani Giannis Antetokounmpo e LeBron James.

Tutto cambierà nel quarto finale: verrà “eliminato” il cronometro, e sommati i punteggi le squadre dovranno realizzare altri 24 punti per vincere la partita. Ad esempio, se il punteggio totale dei primi tre quarti sarà 110-109, una squadra per vincere dovrà arrivare a 134 punti.

Team Giannis

Giannis Antetokounmpo, Milwaukee Bucks (NBA). Photo by Aaron Gash – LaPresse

Il capitano ad Est (ovvero il giocatore più votato nella Eastern Conference) sarà Giannis Antetokounmpo: il greco dei Milwaukee Bucks, MVP della Regular Season in carica, ha messo in fila tutti i suoi colleghi ad est grazie alla grande stagione che sta avendo.

Le cifre di Giannis parlano chiaro: 30 punti, 5.8 assist e 13.5 rimbalzi a partita, che lo candidano ovviamente e nuovamente per la corsa all’MVP.

Durante il draft per l’All-Star Game Antetokounmpo ha selezionato praticamente tutti i titolari più votati della Eastern Conference: Joel Embiid (Philadelphia 76ers), Paskal Siakam (Toronto Raptors), Kemba Walker (Boston Celtics) e Trae Young (Atlanta Hawks).

Le riserve del Team Giannis saranno invece Bam Adebayo (Miami Heat), Brandon Ingram (New Orleans Pelicans), Donovan Mitchell (Utah Jazz), Jimmy Butler (Miami Heat), Rudy Gobert (Utah Jazz), Kyle Lowry (Toronto Raptors) e Khris Middleton (Milwaukee Bucks).

Team LeBron

LeBron James, Los Angeles Lakers (NBA). Photo by Elsa – MCT

Per quanto riguarda la Western Conference invece il più votato è stato senza alcun dubbio LeBron James: il numero 23 dei Los Angeles Lakers è arrivato alla convocazione numero 16 all’All-Star Game NBA.

LeBron alla veneranda eta di 35 anni sta ancora trascinando i Lakers in vetta alla Western Conference, grazie ai suoi 25 punti, 10.8 assist e 7.8 rimbalzi a partita.

Discorso ovviamente inverso a Giannis per LeBron durante il draft: il nativo di Akron infatti comincerà la partita con tutto il quintetto dell’ovest. Gli starters sono composti infatti da Anthony Davis (Los Angeles Lakers), James Harden (Houston Rockets), Kawhi Leonard (Los Angeles Clippers) e Luka Doncic (Dallas Mavericks).

Partiranno dalla panchina invece Chris Paul (Oklahoma City Thunder), Nikola Jokic (Denver Nuggets), Ben Simmons (Philadelphia 76ers), Domantas Sabonis (Indiana Pacers), Jayson Tatum (Boston Celtics) e Russell Westbrook (Houston Rockets). Lo sfortunato Damian Lillard, infortunato prima dell’All-Star break, è stato invece sostituito da Devin Booker dei Phoenix Suns.

Gli esordienti dell’ASG NBA

Luka Doncic e Trae Young (NBA). Photo by NBA.com

L’All-Star Game NBA di quest’anno sarà caratterizzato da parecchi esordienti, ovvero alla prima apparazione alla partita delle stelle.

Tra gli starters saranno ben tre i volti nuovi dell’All-Star Game: si tratta di Paskal Siakam, Luka Doncic e Trae Young.

Siakam è stato una pedina fondamentale nel titolo dello scorso anno dei Toronto Raptors, mentre i due sophomores Doncic e Young stanno letteralmente stupendo il panorama NBA giorno dopo giorno.

Tra le riserve invece ci saranno tre esordienti per Team LeBron e quattro per Team Giannis. Booker, Sabonis e Tatum per Team LeBron, mentre saranno Gobert, Mitchell, Ingram e Adebayo i componenti di Team Giannis a prendere parte a questa nuova esperienza.

Diretta in TV

In Italia si potrà ammirare lo spettacolo dell’All-Star Game, ovviamente con la Pay Tv, ma anche in chiaro. Infatti Sky, oltre che sul proprio canale “Sky Sport NBA” trasmetterà la partita sul Cielo, canale 26 del digitale terrestre. Palla a due di questa attesa partita alle ore 02:00 italiane.

Seguiteci su Facebook e Twitter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA