Attualità

Nel supermercato scarseggia l’acqua frizzante, ecco perché sta finendo

È sempre più difficile trovare l’acqua frizzante nel supermercato.

Nei magazzini che forniscono la grande distribuzione ci sono pochissime scorte. Alberto Bertone è presidente e amministratore delegato di Acqua Sant’Anna, ha concluso il suo discorso dicendo: “l’acqua gassata rischia di finire: una volta finiti gli stock nei magazzini di supermercati e discount, non ci saranno più bottiglie in vendita”. Spiega che il motivo è la mancanza di C02. È una brutta notizia per gli italiani che nei primi mesi del 2022 hanno preferito l’acqua frizzante a quella naturale.

Purtroppo l’anidride carbonica è introvabile e le aziende di C02 preferisce destinare il prodotto alla sanità.

Mancanza di C02, il supermercato ne paga le conseguenze: niente acqua frizzante

Nel supermercato scarseggia l'acqua frizzante, ecco perché sta finendo

Il più grosso produttore europeo di acque oligominerali, l’acqua Sant’Anna ha fermato la produzione. Si sta presentando una vera emergenza che riguarda tutti i produttori europei. Potrebbe portare ad una crisi del settore economico visto che l’Italia è uno dei paesi tra i primi al mondo per il consumo di acqua in bottiglia.

Bertone aggiunge: “Davvero un anno terribile, tra rincari di energia e materie prime, siccità, difficolta a trovare personale. Sembra di essere in pieno dopoguerra.”

Seguici su Google news

Sara Mellino

Back to top button