In caso di ripresa il Frosinone di Nesta può sperare nella promozione in Serie A? Le ultime partite hanno lasciato spazio al Crotone e lo scontro per conquistare la promozione sarà sicuramente interessantissimo.

Come ci eravamo lasciati

Dopo la retrocessione dalla Serie A, la squadra di Alessandro Nesta era sicuramente una delle favoritissime per la nuova promozione. In questa Serie B il percorso del Frosinone è stato infatti di grande livello, sebbene non sia mai riuscito a tenere il passo del formidabile Benevento.

Nonostante le tante cessioni e una squadra affidata a un giovane allenatore come Nesta, la squadra ciociara si è ben comportata, ritrovandosi al terzo posto in classifica allo stop del campionato. Con 47 punti, a sole due lunghezze dal Crotone che occupa il secondo posto utile per la promozione diretta in A, il Frosinone può sperare veramente nel ritorno in prima divisione.

Le prime 11 partite hanno visto Nesta e i suoi giocatori in grande difficoltà con sole tre vittorie. Da quel momento però i laziali hanno cambiato marcia e si sono ritrovati in poche giornate nelle primissime posizioni della classifica.

Dopo una serie di sei successi consecutivi, nelle ultime due gare il Frosinone ha subito un inaspettato stop, pareggiando con il Livorno e perdendo in casa contro la Cremonese. Dunque in caso di ripresa sarà sfida aperta al Crotone che possiede anche il vantaggio della vittoria al Benito Stirpe, casa del Frosinone di Alessandro Nesta.

I punti fermi del Frosinone e di Nesta

Dopo aver effettuato i test sierologici, i tesserati del Frosinone, seguiti dall’allenatore Alessandro Nesta, proseguono negli allenamenti individuali. Soltanto dal 28 maggio la squadra potrà ricominciare con gli esercizi collettivi.

Il presidente Maurizio Stirpe, fin dall’inizio ha sostenuto la sua posizione di ripresa del campionato. Il numero uno del Frosinone, che non vuole vedere sprecate le fatiche che hanno portato la squadra al terzo posto, spinge per il continuo del campionato o per la classifica secondo meriti sportivi.

Nesta sa di avere a disposizione una buona squadra per puntare alla Serie A, con alcuni punti fermi intorno a cui costruire il suo Frosinone. Tra questi giocatori non possiamo che segnalare Ciano e Dionisi, gli attaccanti goleador dei ciociari e i due highlander Ariaudo e Maiello, i due con più presenze in campionato.

Il Frosinone di Nesta è la seconda miglior difesa del campionato dopo il Benevento, ma nelle ultime due gare ha preso 4 gol. Nelle sei vittorie consecutive che prima citavamo le reti subite sono state zero, con 591 minuti di imbattibilità per il portiere Bardi. La difesa deve tornare a essere grande protagonista, un altra certezza da ritrovare per affrontare le ultime giornate di questo campionato di Serie B.

Un altro fattore fondamentale per il Frosinone sono i tifosi: con uno stadio che aveva la media spettatori più alta della Serie B sarebbe stato più facile conquistare la promozione. I giallazzurri, come tutte le altre squadre, dovranno invece fare i conti con le porte chiuse.

Foto: Getty Images

Seguici su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA