Musica

Notizia a sorpresa: i BTS si prendono una pausa

La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, tra palloncini viola e azzurri, nel bel mezzo della tradizionale cena in streaming che si tiene ogni anno: i BTS si prendono una pausa.

Hybe, la casa di produzione che segue anche i Bts e che è quotata in borsa, dopo il crollo delle azioni, scese al 28% nella prima ora, si è precipitata a fornire una flebile smentita. Ha precisato che il gruppo non si sarebbe preso una vera pausa, ma che avrebbe continuato a lavorare su progetti sia comuni che individuali.
Sono nove anni ormai che i BTS hanno iniziato il proprio progetto musicale passando dalla vetta delle classifiche sudcoreane e asiatiche a quella dei principali mercati musicali al mondo, su tutti quello degli Stati Uniti.

Perché i BTS prendono una pausa

Durante l’evento, RM, pseudonimo di uno dei cantanti, ha spiegato la decisione dicendo che «Il problema con il k-pop e con tutto il sistema che lo sostiene è che non permettono di maturare: bisogna di continuo produrre nuova musica e fare qualcosa».

Un altro dei cantanti dei BTS, J-Hope, ha specificato che questa pausa non significherà la fine del gruppo, ma ha rivelato di aver già iniziato a lavorare al suo progetto solista.

Tuttavia dopo l’annuncio fatto nel corso dell’evento, l’agenzia che gestisce la band ha diffuso un comunicato in cui ha detto che i membri dei BTS non smetteranno di lavorare come gruppo. Semplicemente per il momento si concentreranno sulle proprie carriere da solisti.

Sara Mellino

Back to top button