Tennis

Novak Djokovic, il mirino su quell’Australia che fu matrigna

Le ATP Finals sono ancora in corso di svolgimento, ma Novak Djokovic è pronto a guardare anche oltre. Il serbo oggi scenderà in campo contro Daniil Medvedev, ma il pensiero dell’ex numero uno del mondo corre già verso quell’Australia che qualche tempo fa si rivelò essere matrigna e inospitale con lui. La vicenda, certamente la ricorderete, gravitava attorno alla mancata vaccinazione del tennista contro il Covid-19: dopo una serie di appelli e contrappelli, la “Terra degli canguri” vinse espellendo il professionista dai propri confini nazionali. Prima di tornare nuovamente sul luogo del delitto, però, il balcanico ha voluto fare i complimenti a Carlos Alcaraz, numero uno di fine stagione.

Le parole di Novak Djokovic sul numero uno del Ranking ATP

TENNIS Novak Djokovic
(Photo credit: Internazionali BNL d’Italia)

È una bella notizia per lui. Lo ha meritato senza alcun dubbio. Non voglio entrare nella discussione secondo cui avrei potuto chiudere la stagione in vetta se avessi giocato più tornei. È andata così. Alcaraz è il numero uno, questa è la realtà. Merita di essere in questa posizione. Ha vinto uno Slam e tantissime partite. È un grande volto nuovo per il nostro sport. È davvero un bravissimo ragazzo e lavora duramente. Ha un ottimo team, che lo rappresenta nel migliore dei modi. Posso solo dire cose positive su di lui. È stata una stagione inusuale per me. Ovviamente non ho partecipato a molti tornei. Ma posso dire di aver imparato molto su me stesso, sul mondo in cui vivo e sulle persone che si sono comportate in un determinato modo nei miei confronti. Sono sempre grato di vivere esperienze nella mia vita. Cerco di essere sempre ottimista. Non vedo l’ora di iniziare l’anno in Australia“.

(Photo credit: Internazionali BNL d’Italia)

Seguici su Google News

Back to top button