Gossip e TV

Paola Minaccioni, curiosità e vita privata dell’attrice di “Genitori vs Influencer”

Adv

Stasera vedremo Paola Minaccioni tra gli ospiti di “Top Dieci” a partire dalle 21:30 su Raiuno. Nella prima puntata dello show condotto da Carlo Conti si sfideranno Christian De Sica, Nancy Brilli Massimo Boldi da una parte, e da Loretta Goggi, Paola Minaccioni Cesare Bocci dall’altra.

Saranno loro ad ‘affrontarsi’ per scoprire classifiche di ogni genere, nel segno dell’attualità e della memoria: ‘hit parade’ musicali (impreziosite da video e dai protagonisti dei brani), classifiche del cinema e dello spettacolo, della moda e dei consumi degli ultimi 60 anni, ma anche sondaggi su gusti e abitudini, manie e piccoli difetti degli italiani. Paola Minaccioni nasce il 25 settembre 1971 sotto il segno della Bilancia ed è la figlia di Roberto Minaccioni, storico massaggiatore della Roma.

Paola Minaccioni i primi anni in coppia con Federica Cifola

Inizia il suo percorso di formazione con la drammaturgia classica, per poi frequentare l laboratorio di Serena Dandini e successivamente il Centro Sperimentale Di Cinematografia. Insieme a Federica Cifola inizia a lavorare nel cabaret, formando un duo comico, accompagnata anche da Caterina Guzzanti (Non raccontateci favole”) e Lillo e Greg (“Il mistero dell’assassino misterioso”). A 22 anni debutta sul grande schermo con un cameo nel film “Le Donne Non Vogliono Più” diretta da Pino Quartullo.

Attivissima in tv: la vediamo apparire nella serie “Linda E Il Brigadiere” ed per quattro stagioni nel cast di “Un Medico In Famiglia” tra il 2007 ed il 2011. Sempre nella stagione 2007 è protagonista con Federica Cifola a “Mai Dire Martedì”, interpretando due centraliniste erotiche. Negli anni successivi è a “B.R.A (Braccia Rubate All’Agricoltura)”, “Assolo” e “Due Sul Divano” e “Parla Con Me” dove riscuotono grande successo le imitazioni di Giovanna Botteri, Amy Winehouse e Giorgia Meloni.

Il sodalizio con Ferzan Ozpetek

Ritorna al cinema con “Al Cuore Non Si Comanda” di Giovanni Morricone, seguito da “Cuore Sacro” di Ferzan Ozpetek: con il regista di origini turche inizia un importante sodalizio artistico nella carriera di Paola Minaccioni. L’attrice sarà nei successivi lungometraggi: “Mine Vaganti“, interpretando il ruolo di Teresa la servile cameriera della famiglia Cantone, “Magnifica Presenza” con il quale ottiene due nomination ai Nastri D’Argento e i Ciak D’Oro come Miglior Attrice Non Protagonista.

In “Allacciate Le Cinture” è Egle Santini, una donna malata di cancro che condivide la camera ospedaliera con Kasia Smutniak. L’interpretazione le vale il Nastro D’Argento per Migliore Attrice Non Protagonista e la candidatura nella stessa categoria ai David. Tra gli ultimi lavori “Genitori VS Influencer” di Michela Andreozzi, disponibile su tutte le piattaforme digitali dal 4 aprile.

Seguici su

Facebook

Instagram

Adv
Adv

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Adv
Back to top button