Attualità

Per viaggiare in Italia dall’estero servirà il dPLF, Digital Passenger Locator Form

Tra pochi giorni inizierà l’estate e molti inizieranno ad andare in vacanza. Come già vi avevamo detto in precedenza, sono diverse le compagnie che hanno modificato la politica dei rimborsi per facilitare la decisione di prenotazione dei biglietti aerei ai passeggeri un po’ titubanti per via di cancellazioni varie. C’è un importante novità per chi vorrà viaggiare in Italia.

Viaggiare in Italia dall’estero è possibile soltanto con il dPLF

Il Ministero della Salute, che ci tiene a tenere alta l’attenzione per evitare che ci sia una nuova ondata dovuta a turisti provenienti da altre nazioni, ha pubblicato nel sito web, alla sezione “Covid19 – Viaggiatori”, delle novità per tutti coloro che sono interessati a spostarsi per le vacanze estive ed entrare in Italia.

La novità è il modulo di localizzazione passeggero Digital PLF – Passenger Locator Form che tutti coloro che entreranno in Italia, attraverso qualsiasi mezzo di trasporto (anche la macchina) a partire già dal 24 maggio, dovranno compilare obbligatoriamente. La compilazione obbligatoria del PLF è prevista dall’Ordinanza del 16 aprile 2021.

Come si compila il Form

Per compilare Digital Passenger Locator Form, tutti i passeggeri, prima di arrivare sul suolo italiano, dovranno mettere in atto dei semplici passaggi. Bisognerà innanzitutto avere una connessione ad internet e collegarsi al sito dedicato https://app.euplf.eu/#/; dopodiché seguire la procedura guidata per accedere al dPLF e scegliere l’Italia come meta di destinazione. Dopo questo passaggio, soltanto per la prima volta, bisognerà creare un account personale con email e password e, sempre soltanto per la prima volta, confermare l’account al link inviato sulla email inserita. Dopo aver creato l’account, si dovrà soltanto compilare il Form ed inviarlo seguendo la procedura.

Non appena invierete il modulo vi arriverà, all’indirizzo email indicato, il dPLF in formato pdf e QRcode che servirà al momento dell’imbarco. La copia, ovviamente, potrà essere anche stampata e mostrata in formato cartaceo. In casi straordinari (ad esempio impedimenti tecnologici) sarà possibile compilare una copia cartacea.

Nel caso viaggiaste in aereo, dovrete sempre mostrarlo al momento dell’imbarco ma sarà possibile comunque modificare il campo relativo al numero del posto assegnato sul volo. Il dPLF dovrà essere compilato da ogni passeggero adulto e se viaggiano anche i minori, potranno essere registrati nel modulo dell’adulto accompagnatore. In caso di minori che viaggiano soli, dovrà essere il genitore a compilare il modulo prima della partenza. In caso di mancata compilazione, per nessun motivo sarà consentito l’imbarco.

Nel Passenger Locator Form vengono raccolte informazioni quali: dati personali, itinerario di viaggio, recapito telefonico ed un indirizzo di residenza nel territorio nazionale nel caso le Autorità Sanitarie debbano urgentemente contattare il passeggero qualora ci sia la possibilità anche di una minima esposizione al contagio e alla malattia.

Adv
Adv
Back to top button