Pisa calcio, è una svolta storica: Knaster nuovo proprietario

Serie B, momento storico per il Pisa: la società nerazzurra, nella serata di ieri, è passata ufficialmente al magnate russo-americano Alexsander Knaster che ha acquistato il 75% delle quote. Per la società toscana ora si aprono grandi scenari, dal punto di vista sportivo passando per il nuovo stadio di proprietà.

Knaster si prende il Pisa: “È solo l’inizio”

Ecco le prime dichiarazioni del nuovo proprietario del Pisa pubblicate sul sito ufficiale del club toscano:

“L’operazione di oggi è motivo di orgoglio ed è un onore essere associato ad una città e ad una società calcistica storica come il Pisa. Il mio investimento è solo l’inizio di un percorso che accompagnerà la squadra e la società verso nuovi traguardi sportivi e non. Ho intenzione di supportare il management, coordinato dal Presidente Giuseppe Corrado, e di accompagnare la società anche nel processo di ammodernamento delle sue infrastrutture secondo la visione condivisa. Forza Pisa!!!”.

Secondo Forbes, Alexander Knaster è uno tra i 400 uomini più ricchi del mondo. Nativo di Mosca, si è trasferito in età adolescenziale negli Stati Uniti. Il suo patrimonio personale è stimato intorno ai 2.2 miliardi di dollari. Attualmente è a capo di Pamplona Capital Management, una società di private equity britannica. Knaster ha acquistato il 75% delle quote societarie. Il restante 25% rimane nelle mani della famiglia Corrado.

Per il Pisa, che attualmente staziona a metà classifica del campionato cadetto, ora si aprono scenari interessanti. Dagli investimenti per il progetto sportivo, a quelli sulle infrastrutture come il nuovo stadio. I tifosi sognano un ritorno in Serie A che manca dai primi anni ’90.

Paolo Trotta

Seguici su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA