Porsche Cup Dude Austria – La fortuna aiuta gli audaci ma soprattutto i temerari che non si arrendono mai! Così è stato per Daniele Ceni che ha finalmente ottenuto la sua prima vittoria in campionato, dopo esserci andato vicino durante i round precedenti. Sfortuna nera per Daniele Mocci che, dopo aver condotto il gruppo per quasi tutta la durata della gara, è rimasto a secco di benzina ad una manciata di minuti dalla fine.

Porsche Cup Dude – rimanere a secco ad un giro dalla fine

La fortuna è un po’ beffarda si sa, rimane lì con te per un tempo indefinito e ti abbandona quando più le aggrada senza chiederti il permesso, senza sapere cosa ne pensi. Lo fa, così, perché è donna e le piace distruggere i tuoi sentimenti e lasciarti lì, inerme su una parte del circuito fermo, mentre eri in prima posizione e vedere poi, tutti quanti i piloti sfilare uno ad uno. Ma tu non puoi fare nulla, perché hai finito la benzina e, chissà quante ne sono state dette nell’abitacolo della Porsche di Daniele Mocci.

Questo è capitato a Daniele Mocci, sim-driver romano abbandonato dalla dea bendata che, a pochi giri dalla fine, ha deciso senza alcun preavviso di cambiare favorito. Senza essersene accorto, o forse per un errore di calcolo, Mocci è stato costretto a parcheggiare la Gainsco rossa in prossimità di curva 1 del tracciato del Red Bull Ring.

Questo ha favorito Daniele Ceni della Machuca, rimasto in seconda posizione per gran parte della gara, ha concluso la gara poi in prima posizione aiutato anche dall’errore di calcolo del rivale. C’è da dire però, che Ceni era il pilota che ha fatto segnare giri veloci su giri veloci e l’unico ad avere un ritmo costante sotto l’1:32.000. Chi meglio di lui sa come ci si sente a rinunciare alla vittoria a pochi giri dalla fine? Infatti, lo stesso ed amaro destino gli è capitato durante la gara a Monte Carlo.

porsche cup dude gp austria
Porsche 911 GT3 Cup sul rettilineo del Red Bull Ring – Photo Credit: Project Cars 2

E’ stata spettacolare la gara di Sebastiano Amenta che sembra essersi svegliato dopo la vittoria ottenuta in Germania. Spagna e Monte Carlo sono state delle tappe deludenti per lui, ma in Austria fin dalle prove libere si è dimostrato molto competitivo, tanto da chiudere in seconda posizione, seguito dal suo compagno di squadra Fabio Di Gesu.

Qualche errore di troppo per Marco Milani che chiude sesto ma mantiene comunque il primato in campionato. Purtroppo la scalata verso il podio gli è stata impedita da Alessandro Tripisciano e da un performante Giacomo Rambelli – terminato in P4 – che sembra aver preso il callo con la guida delle vetture GT!

Massimiliano Murino ha reso fede al suo nick Gladiatore73e sul Red Bull Ring ha dato pan per focaccia a tantissimi piloti, chiudendo settimo. Speriamo che questo risultato gli dia la carica giusta per affrontare egregiamente la seconda metà del campionato che vedrà come prossima tappa il GP di Silverstone il 10 aprile.

Video Porsche Cup Dude – Gara 4: GP Austria

Commento a cura di Raffaello Caruso e Fabio Giovannucci.

Classifica arrivo Gara 4 Austria

Porsche Cup Dude GP Austria
Classifica arrivo GP Austria del Porsche Cup Dude – Photo Credit: Team Dude Racing

Segui il Team Dude Racing sul loro sito internet e sui social FacebookInstagramTwitch e YouTube!

FOTO Porsche Cup Dude GP Austria

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA