Cinema

Razzie awards, il peggio del cinema americano

Il meglio del peggio, il putridume visuale, il marcescente digitale, l’incoronazione cinematografica del prodotto peggio accolto, peggio stimato, peggio riuscito. Al solito film di nicchia, prettamente ristretti alle sale d’America, affiancano grandi nomi di certa autorialità e fama. Stupori e tremori della premiazione meno nobile del continente, sono i Razzie awards, che premiano ogni anno tutto ciò che uno spettatore non dovrebbe mai guardare. La cerimonia che sarebbe dovuta svolgersi il sedici di marzo è stata per noti motivi annullata ma i premiati sono stati ugualmente notificati e messi alla berlina.

Frame da "Cats" foto dal web. Razzie awards
Frame da “Cats” foto dal web

“Cats”, trasposizione cinematografica del noto musical dal noto Tom Hooper, protagonista assoluto dei Razzie awards.

“Cats”, trasposizione cinematografica dell’omonimo musical da parte del regista inglese Tom Hooper che ricordiamo per i magnifici “Il discorso del re” e “Les miserables”, è stato il non soprendente protagonista della serata dopo le ampie critiche che lo hanno pesantemente preceduto e umiliato. Peggior film, peggior regia, peggior sceneggiatura, peggior attore e attrice non protagonisti, rispettivamente James Corden e Rebel Wilson, peggior coppia rispettivamente “qualsiasi palla di pelo di mezzi felini e mezzi umani sono i disriconoscimenti della sfortunata gattile. John Travolta si è aggiudicato il peggior attore protagonista per l’interpretazione in “The fanatic” straflop in patria e Hilary Duff, più nota come Lizzie McGuire, ha ottenuta la peggior attrice protagonista interpretando nientepopodimeno che Sharon Tate, alla faccia di Margot Robbie, in “Sharon Tate – Tra incubo e realtà”.

John Travolta foto dal web. Razzie awards
John Travolta foto dal web

Anche quest’anno i Razzie awards hanno abbassato creste ma anche alzato autostime grazie al Redeemer award ottenuto da chi prima vilipeso adesso ne esce in gran forma, consegnato, metaforicamente s’intende, ad Eddie Murphy per il suo “Dolemite is my name”. Di seguito tutte le nomination e mi raccomando leggete, vedete e state a casa:

Peggior film

  • Cats, regia di Tom Hooper
  • The Fanatic, regia di Fred Durst
  • Sharon Tate – Tra incubo e realtà (The Haunting of Sharon Tate), regia di Daniel Farrands
  • A Madea Family Funeral, regia di Tyler Perry
  • Rambo: Last Blood, regia di Adrian Grunberg

Peggior attore

  • John TravoltaThe Fanatic
  • James Franco – Zeroville
  • David Harbour – Hellboy
  • Matthew McConaughey – Serenity – L’isola dell’inganno (Serenity)
  • Sylvester Stallone – Rambo: Last Blood

Peggior attrice

  • Hilary DuffSharon Tate – Tra incubo e realtà (The Haunting of Sharon Tate)
  • Anne Hathaway – Attenti a quelle due (The Hustle) e Serenity – L’isola dell’inganno (Serenity)
  • Francesca Hayward – Cats
  • Tyler Perry – A Madea Family Funeral
  • Rebel Wilson – Attenti a quelle due (The Hustle)

Peggior attore non protagonista

  • James CordenCats
  • Tyler Perry – A Madea Family Funeral (Joe)
  • Tyler Perry – A Madea Family Funeral (zio Heathrow)
  • Seth Rogen – Zeroville
  • Bruce Willis – Glass

Peggior attrice non protagonista

  • Rebel WilsonCats
  • Jessica Chastain – X-Men – Dark Phoenix (Dark Phoenix)
  • Cassi Davis – A Madea Family Funeral
  • Judi Dench – Cats
  • Fenessa Pineda – Rambo: Last Blood

Peggior coppia

  • Qualsiasi palla di pelo di mezzi felini e mezzi umani in Cats
  • Jason Derulo ed il suo rigonfiamento dimezzato con la CGI in Cats
  • Tyler Perry e Tyler Perry in A Madea Family Funeral
  • Sylvester Stallone e la sua rabbia impotente in Rambo: Last Blood
  • John Travolta e qualsiasi sceneggiatura abbia accettato

Peggior prequel, remake, rip-off o sequel

  • Rambo: Last Blood
  • X-Men – Dark Phoenix (Dark Phoenix)
  • Godzilla II – King of the Monsters (Godzilla: King of the Monsters)
  • Hellboy
  • A Madea Family Funeral

Peggior regista

  • Tom HooperCats
  • Fred Durst – The Fanatic
  • James Franco – Zeroville
  • Adrian Grunberg – Rambo: Last Blood
  • Neil Marshall – Hellboy

Peggior sceneggiatura

  • Cats – scritto da Lee Hall e Tom Hooper, basato sul musical di Andrew Lloyd Webber, a sua volta basato sul libro di T. S. Eliot
  • Sharon Tate – Tra incubo e realtà (The Haunting of Sharon Tate) – scritto da Daniel Farrands
  • Hellboy – scritto da Andrew Cosby, basato sul personaggio creato da Mike Mignola
  • A Madea Family Funeral – scritto da Tyler Perry
  • Rambo: Last Blood – scritto da Matthew Cirulnick e Sylvester Stallone, basato sul personaggio creato da David Morrell

Peggiore disprezzo per la vita umana e la proprietà pubblica

  • Rambo: Last Blood
  • Dragged Across Concrete
  • Sharon Tate – Tra incubo e realtà (The Haunting of Sharon Tate)
  • Hellboy
  • Joker

Razzie Redeemer Award

  • Eddie Murphy per Dolemite Is My Name
  • Jennifer Lopez per Le ragazze di Wall Street – Business Is Business (Hustlers)
  • Keanu Reeves per John Wick 3 – Parabellum (John Wick: Chapter 3 – Parabellum) e Toy Story 4
  • Adam Sandler per Diamanti grezzi (Uncut Gems)
  • Will Smith per Aladdin

Back to top button