Formula 1

Red Bull: il timore di Horner e la clausola di Verstappen

Negli ultimi mesi di clausole e veti il mondo della F1 ne ha sentito parlare forse troppo; una clausola però è stata confermata in casa Red Bull dal team principal Christian Horner in merito al contratto di Max Verstappen. Il giovane olandese potrebbe infatti avvalersi di tale clausola per lasciare la scuderia senza onorare il contratto; questa piccola voce scritta nera su bianco è ovviamente legata alle sole prestazioni, quindi non alla power unit, ed è uno dei motivi per cui Horner nutre delle semplici preoccupazioni.

Horner conferma la clausola sul contratto di Verstappen

Dopo tanti dubbi e altrettante voci su presunte clausole e veti nelle mani dei piloti, Christian Horner fa luce su quella presente sul contratto di Verstappen. Al momento il pilota olandese e la scuderia di Milton Keynes sono legati fino al 2023, ma esiste un’unica possibilità per cui Verstappen potrebbe lasciare la Red Bull. Il team austriaco infatti sembra riservare lo stesso trattamento per quanto riguarda i contratti delle proprie prime guide; la clausola, di cui non si conoscono i dettagli, sarebbe infatti legata alle prestazioni, che se dovessero venir meno darebbero il via libera all’olandese.

Horner clausola verstappen
Max Verstappen e Christian Horner – Photo Credit: Red Bull Official Twitter Account

La conferma arriva proprio dal team principal che mostra anche una sincera, ma leggera preoccupazione per il futuro del suo pupillo. Tra le scuderie libere dal 2022 che potrebbero quindi essere interessate c’è la regina dell’attuale F1; Mercedes infatti ha rinnovato con entrambi i piloti solo per la stagione 2021. E se la casa della stella a tre punte avesse nel mirino anche Verstappen?

“Tutti i piloti hanno delle clausole legate alle prestazioni, Max compreso. Come in tutte queste cose però, si tratta più di relazioni che di contratti; non si può quindi costringere un pilota a restare se non vuole farlo. Il rapporto con Max è molto forte. Crede nel progetto e in quello che stiamo facendo. Vede l’investimento che Red Bull fa, compreso anche il più recente sulle power unit. Inoltre crede nelle persone che lavorano nel team. […] Penso che alla fine non ricorreremo a nessuna clausola; toccherà a noi dargli una vettura competitiva. […] Se Lewis dovesse smettere sono sicuro che Max sarebbe in cima alla lista. Ma hanno anche Russell e ovviamente anche altri piloti; penso che dipenda tutto dalle relazione e dalle nostre capacità di realizzare una vettura competitiva. Non ci sono garanzie per il 2022; è un foglio di carta totalmente bianco”. – Christian Horner

Arriva la rivista di Motorsport Metropolitan

Il primo numero della nostra rivista (gratuita!) targata Motorsport Metropolitan è disponibile sulla piattaforma Issuu. Scaricatela per leggere tutti i nostri contenuti esclusivi!

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
? YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
TWITTER: https://twitter.com/Motorsport_MM
? SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
? PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK:https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Chiara Zambelli

Adv
Adv
Back to top button