MovieNerd

Resident Evil, Netflix cancella la serie dopo una stagione

La serie TV Netflix dedicata a Resident Evil è stato sicuramente uno dei prodotti più discussi dell’ultimo periodo. Sebbene infatti abbia ottenuto un buon riscontro per quanto riguarda gli ascolti, lo show è stato dilaniato in più parti dalla critica e dal pubblico. Per questo motivo la piattaforma della grande N. ha deciso di cancellarla dopo una sola stagione.

A confermarlo è l’account ufficiale del videogioco su Twitter, dove è stato mostrato anche del nuovo materiale promozionale che illustra i tre personaggi che si uniranno all’opera dell’universo di Resident Evil. 

Wesker avrà la capacità di usare il suo braccio infetto, afferrando i sopravvissuti e lanciandoli contro i muri, oltre a infettarli nel processo. Un nuovo assassino dalle sembianze umane e che si aggiunge ad altri simili come The Legion, ma con le sue peculiarità.

La serie Resident Evil di Netflix si basa solo parzialmente sul materiale originale del brand di Capcom. La prima stagione, composta da otto episodi, racconta una storia originale divisa in due linee temporali intrecciate tra loro.

La prima ambientata nel 2022 a New Racoon City segue le vicende di Jade e Billie Wesker, figlie di Albert Wesker, che lottano per inserirsi nella società ed avere una vita normale, finendo tuttavia coinvolte negli esperimenti dell’Umbrella. La seconda invece si svolge nel 2036, in un mondo dove il Virus T ha causato la quasi totale estinzione del genere umano, con i pochi sopravvissuti che vivono in piccole enclavi sperate tra loro. Protagonista un’adulta Jade Wesker, che prova in tutti i modi a trovare una contromisura agli Zero (ovvero gli zombie) finendo tuttavia nella mire dei piani della Umbrella e altre fazioni formatesi in questo mondo post-apocalittico.

Seguici Su Google News

Back to top button