Cinema

Road to Halloween: “Scream”

Un film horror al giorno fino al 31 ottobre. Pronto a intraprendere la Road to Halloween?

Quando uscì nel 1996, Scream divenne immediatamente un successo. Siamo di fronte a uno slasher fortemente innovativo poiché, cambiando la generazione di adolescenti a cui è rivolto, cambia anche il campo e il modo di agire del serial killer.

La tecnologia ha infatti introdotto il telefono cordless e i cellulari, strumenti utilissimi affinché i giovani del periodo si tenessero in contatto tra di loro e di cui l’immaginario cinematografico dell’epoca è saturo. Ed è proprio il telefono che diventa l’arena in cui Ghostface, il cattivo della vicenda, agisce, seminando il panico tra i ragazzi.

Tramite delle chiamate infatti crea un terrore psicologico che è privato di un senso importante: la vista. Le vittime infatti sono osservate ma non sanno da dove la minaccia può provenire: ciò acuisce la loro paura ed è una riflessione ante litteram sulle potenzialità ma anche i rischi della tecnologia.

Il villain di Scream è anche ispirato a un killer realmente esistito, ovvero Danny Rolling, lo squartatore di Gainesville, che nei primi anni ’90 uccise e mutilò cinque studenti della cittadina in Florida, crimini che gli valsero la pena di morte per iniezione letale avvenuta nel 2006.

Chiara Cozzi

Segui Metropolitan Magazine ovunque! Ci trovi su FacebookInstagram e Twitter!

Ph: cinematographe.it

Adv

Chiara Cozzi

Laureata due volte in cinema, amante dell'horror in ogni sua forma e della cronaca nera, femminista incazzata™. Ma ho anche dei difetti.

Related Articles

Back to top button