Cinema

Rob Lowe: “Le scene di sesso con Demi Moore erano noiose”

È uscito trentacinque anni fa la commedia “A proposito della notte scorsa“, con Rob Lowe e Demi Moore protagonisti e, con il regista all’epoca esordiente, Edward Zwick. La pellicola è l’adattamento cinematografico dell’opera teatrale di David MametSexual Perversity in Chicago“. Nel 2014, poi, è stato prodotto anche un remake intitolato “About Last Night“, diretto da Steve Pink. Zwick, successivamente, ha anche diretto altre pellicole di successo come “Vento di passioni” (1994) e “L’ultimo samurai” (2003). Inoltre, nel 1999 ha vinto l’Oscar al miglior film come produttore di “Shakespeare in Love” (1998).

Le dichiarazioni di Rob Lowe

Il film “A proposito della notte scorsa“, racconta la storia d’amore tra i due ventenni Debbie (Demi Moore) e Danny (Rob Lowe), due single di Chicago che cercano di instaurare una storia d’amore più profonda dopo aver passato una notte insieme. Un film ricco di scene di sesso e Rob ha fatto delle dichiarazioni su Yahoo Entertainment in merito a questo film.

“A quei tempi, c’era una scena di sesso in ogni film. Ogni copione che ricevevo, andavo a pagina 73, perché era sempre lì che c’era la scena di sesso! Non importava se fosse un film su preti e suore, a pagina 73 ci sarebbe stata una scena di sesso. Oggi puoi guardare 17 film, ma non vedrai mai persone senza vestiti a meno che il film non parli di questo.”

Parlando nello specifico delle scene di sesso tra lui e Demi Moore, l’attore ha dichiarato di non essersi divertito, poiché sono molto tecniche e noiose visto che bisogna baciare un’altra persona per otto ore di fila. Fortunatamente per lui, però, conosceva già Demi Moore visto che avevano già recitato insieme in “St. Elmo’s Fire” (di Joel Schumacher, 1986). Questo lo ha aiutato a sentirsi a suo agio visto che avevano già instaurato un legame di amicizia. Queste le sue dichiarazioni conclusive:

“Avevamo appena fatto St. Elmo’s Fire insieme, quindi ho pensato che sarebbe stato divertente unirci a qualcuno di diverso. Ma sono davvero, davvero felice che sia stata Demi e che altre persone abbiano preso questa decisione. Eravamo amici e ci sentivamo a nostro agio insieme, questa è la chiave per fare qualsiasi scena d’amore o qualsiasi scena di nudo in particolare.”

Jacky Debach

Seguici su

Facebook, InstagramMetròLa Rivista Metropolitan Magazine

Back to top button