CalcioSport

Giroud è il nuovo nome per l’attacco della Roma

Settimane difficili in casa giallorossa. L’altissimo numero di “esuberi”, tra giocatori rientrati dai prestiti e calciatori non più nei piani di Fonseca, sta mettendo a dura prova il calciomercato della Roma. Il rallentamento nel “piano” delle cessioni sta complicando i possibili movimenti in entrata dei capitolini. Situazione delicata nel reparto offensivo: con la possibile conferma di Edin Dzeko, si cerca il suo vice. Il nuovo nome è Olivier Giroud, attaccante del Chelsea e campione del mondo nel 2018 con la Francia.

Giroud (Photo by Adam Davy/Pool via Getty Images)

Situazione offensiva: la situazione Dzeko

L’attacco della Roma per la prossima annata (punta e vice) è ancora tutto da scoprire. Negli ultimi giorni stanno aumentando, in modo considerevole, le possibilità di continuare a vedere Edin Dzeko in giallorosso. L’attaccante sta dando segnali importanti sui social (ha postato una foto su Instagram con la casacca divisa a metà tra quella della Roma e quella della nazionale bosniaca) e non ha chiesto la cessione. Il giocatore si trova benissimo nella Capitale, dove ha trovato in questi anni l’ambiente ideale per sé stessp e per la propria famiglia. Anche dalla società, da cui si aspettavano prese di posizioni, sono arrivate le parole di Guido Fienga, CEO giallorosso.

Quest’ultimo, ha speso parole importanti in merito alla possibile partenza del “cigno di Sarajevo”: Dzeko è il capitano della Roma e rimarrà fin quando lo vorrà”. Tutti questi segnali sembrano aver allontanato definitivamente le ombre di una sua possibile cessione. Tuttavia, la Juventus, che sembrava aver virato su Suarez, non è ancora riuscita a chiudere la trattativa con l’attaccante uruguaiano e resta sempre molto interessata al numero nove della Roma.

PHOTO CREDITS: Getty Images

Come detto in queste settimane, l’alternativa individuata dalla Roma è Arkadiusz Milik, in uscita dal Napoli. L’ipotesi di scambio con Under, tuttavia, non è decollata e la conferma di Dzeko sta allontanando l’idea di vedere il polacco in maglia giallorossa.

Per il ruolo di vice c’è Giroud

Intanto, con la mancata conferma di Kalinic, la Roma è vigile anche nel ruolo di vice-Dzeko. La nuova pista dalla Francia, secondo le10sport.com, è quella di Oliver Giroud, attaccante di proprietà del Chelsea. Il giocatore era stato molto vicino ad approdare nella capitale a gennaio, sponda Lazio, ma la trattativa si era arenata in fase di conclusione. L’attaccante, campione del mondo, aveva poi rinnovato con i “Blues” fino al 2021, ma la concorrenza nel suo ruolo, dovuta allo straordinario mercato del club di Londra, potrebbe spingerlo ad andare via.

La trattativa sembra molto difficile da intavolare, ma la Roma, intanto, ha sondato la pista e ha chiesto maggiori informazioni. L’altra ipotesi, secondo Sky Sport, è quella di Kokorin, centravanti 29enne dello Spartak Mosca. I giallorossi, tramite alcuni intermediari, hanno iniziato a sondare il terreno.

Le altre trattative della Roma

Continua, dall’altra parte, anche il piano cessioni dei capitolini. Ormai ufficiali quelle di Schick al Bayer Leverkusen e di Kolarov all’Inter. Ai dettagli, invece, quella di Fazio al Cagliari ( 2,5 milioni più bonus), con l’argentino che ritroverà il suo ex allenatore alla Roma, Eusebio Di Francesco. Ufficialmente saltata, invece, la cessione di Karsdorp all’Atalanta. Il terzino olandese, ora, è a un passo dal Genoa.

In entrata, invece, nella serata di ieri, come riportato da Sky Sport, sono stati risolti gli ultimi problemi contrattuali tra Smalling e la Roma. I giallorossi hanno già trovato l’accordo con il Manchester United, con gli ultimi dettagli da sistemare. Giorni decisivi per il suo ritorno in maglia giallorossa, con Fonseca pronto ad attenderlo.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button