Rugby

Rugby, CVC sempre più vicino al sei nazioni

Adv

Il fondo d’investimento CVC è sempre più vicino all’ingresso dell’organizzazione del sei nazioni. Parere positivo da parte della federazione francese. Ecco la situazione.

CVC, si della Francia all’ingresso del Sei Nazioni

Ci sono voluti due anni raggiungere questa situazione e nonostante lo sport sia stato influenzato dalla pandemia, sempre più vicino l’accordo di CVC Capital Partners per acquisire parte del sei nazioni.

Sabato mattina, la Fédération Française de Rugby ha approvato il progetto durante una riunione del Comitato Direttivo. Ci vorrà un accordo ufficiale da parte delle altre federazioni che compongono il Comitato del Torneo (Inghilterra, Irlanda, Scozia, Galles, Italia) affinché CVC entri nel sei nazioni per acquisire il 14,3% delle azioni di NewsCo, facente parte di Rugby Six Nations Limited, la parte commerciale del Sei Nazioni che si occupa della vendita dei diritti d’immagine e della visione delle partite per il massimo torneo continentale.

Il progetto “Light” prevede, in cambio del suo ingresso nel capitale, che CVC versi alle sei federazioni la somma di 343 milioni di euro in cinque anni, con un eventuale bonus di 68 milioni di euro se viene raggiunto il piano industriale che consente di raggiungere determinati obiettivi di performance in base ai termini degli anni fiscali 2025-2026, 2026-2027 e 2027-2028.

Come specificato, il comitato del sei nazioni rimarrà l’unico responsabile degli aspetti sportivi e regolamentari dell’organizzazione e delle competizioni.

CVC Capital Partners: chi sono i nuovi investitori?

CVC Capital Partners è una società finanziaria che si occupa di “private equity“. Ovvero di attività finanziare legate all’acquisizione di aziende. Una tecnica per finanziare le società non quotate in borsa ma con una elevato potenziale di crescita. L’obbiettivo è quello di rivendere le quote nel momento in cui avranno il maggior profitto per ricavarne un utile.

CVC è da anni presente sul mercato e conosciuta anche nel mondo dello sport e del rugby. Già ha fatto l’ingresso nel mondo della palla ovale con l’acquisizione del 27% di quote nella Premiership Gallagher, massimo campionato inglese e del Guinness Pro 14.

Non solo rugby ma la società è nota per aver acquistato nel 2006 il 63 % di quote del gruppo Formula 1, ridotte successivamente al 35%.

Nel 2016 la società fa l’ingresso anche in Italia, prima con l’acquisto di Cerved, società italiana che si occupa di informazioni economiche e finanziarie delle imprese italiane. Sempre nel 2016 acquista anche la società di scommesse SISAL.

Non solo ma negli ultimi giorni sono circolate voci sulla volontà di CVC Partners di entrare anche nel mondo del calcio italiano con l’acquisto del 20% dei diritti della Serie A. Secondo alcune indiscrezioni è pronta nel campionato mondiale di calcio FIFA.

Continua a seguire il rugby sulle pagine di Metropolitan Magazine

Fabrizio Graziosi

Adv
Adv
Adv
Back to top button