Sport

Rugby | Un mese alla coppa del Mondo

Manca ormai solo un mese all’inizio della coppa del Mondo che si svolgerà in Giappone dal 20 settembre 2019. Sale l’emozione per una delle competizioni sportive più attese nel mondo dello sport

Il Giappone si sta preparando come meglio non può per la prima coppa del Mondo di Rugby che si disputa in oriente, proprio perché tra meno di un mese ci sarà il calcio d’inizio che si chiuderà il 2 novembre con l’assegnazione della William Web Ellis Cup.

Quello in Giappone sarà la nona edizione di una coppa del Mondo, la prima giocata fuori dai classici continenti europei e dell’emisfero sud. 20 squadre partecipanti con un solo obiettivo; rimanere in corsa il più possibile in lotta verso la vittoria finale.

L’inaugurazione del torneo ci sarà il 20 settembre con la cerimonia d’apertura, a seguire la sfida tra Giappone e Russia che si giocherà a Tokyo presso lo Stadium e che segna l’inizio dell’avventura mondiale. Partita che per l’occasione ha già fatto registrare il tutto esaurito.

La finale invece si giocherà il 2 novembre presso l’International Stadium di Yokohama e per gli appassionati che vogliono acquistare un biglietto dovranno affrontare una spesa che va dai 200 agli 850 euro circa per assistere la partita direttamente sugli spalti dello stadio.

World Rugby ha investito in tre anni, dal 2016 al 2019, circa 482 milioni di dollari per rendere il più possibile globale e per far conoscere questo sport con maggiore forza in tutto il mondo.

Uno sforzo e una sfida, quella del mondiale giapponese, che sembra dare ragione all’organizzazione visto che l’impatto mediatico di questo evento sta raggiungendo un numero sempre maggiore di appassionati e sta diventando sempre di più il mondiale dei record.

coppa del Mondo
La Web Ellis Cup fotografata ad Aso nella prefettura di Kumamoto in Giappone – credit: World Rugby

La Coppa dei record

Sarà infatti, non solo il primo campionato rugbystico giocato in terra asiatica, ma sarà anche quello dei record. Basta pensare che ad oggi la coppa del Mondo di rugby è diventato il terzo evento sportivo più seguito al mondo dopo le olimpiadi e i mondiali di calcio FIFA.

Una copertura televisiva senza precedenti, si assisterà all’evento in 237 paesi con un totale di 800 milioni di famiglie che seguiranno la manifestazione. Sarà inoltre il primo evento sportivo di rugby trasmesso in 8K ed un totale di 34 telecamere copriranno tutti gli angoli del campo da gioco per dare una visuale completa ed avvincente della partita.

Il torneo attirerà in Giappone circa 400.000 spettatori provenienti da ogni angolo del pianeta per assistere alle partite, con l’85% dei biglietti già venduti ed un giro economico previsti di oltre 430 miliardi di Yen (circa 4 miliardi di dollari).

Il Giappone è anche una meta molto ambita a livello turistico, fattore che incide notevolmente sulla voglia di molti appassionati che decidono di voler affrontare un viaggio verso la terra del sol levante.

Molti che hanno deciso di partire per assistere alla coppa del Mondo avranno la possibilità di osservare questi posti anche dal punto di vista storico e culturale immergendosi nella vera natura del Giappone.

Infatti saranno ben dodici le città coinvolte nell’organizzazione e nella partecipazione del torneo con un sito web dedicato per tutti coloro che vogliono scoprire il Giappone.

L’italia e la coppa del Mondo

Gli azzurri parteciperanno per la loro nona volta consecutiva alla coppa del Mondo. Infatti la nostra nazionale da quando è stata istituita la Web Ellis Cup nel 1987 ha partecipato a tutte le edizioni senza riuscire mai a superare la fase a gironi.

Un obiettivo che si sono imposti i ragazzi di Conor O’Shea per quest’anno che sembra però un sogno irrealizzabile con un girone di ferro nel quale affronteremo i campioni del Mondo in carica degli All Blacks ed il Sud Africa, oltre alle più abbordabili Canada e Namibia. Proprio con quest’ultima l’Italia farà il suo esordio il 22 settembre alle ore 7:15 (orario italiano).

L’Italia che può contare comunque sul proprio capitano Sergio Parisse che con la sua esperienza infrangerà anche il record di partecipazioni alla coppa del Mondo. Per lui con questa salgono a cinque le partecipazioni nel massimo torneo continentale.

Un evento assolutamente da non perdere, quello del mondiale giapponese. Dal 20 settembre fino al 2 novembre, data in cui scopriremo chi sarà la nazionale che salirà sul tetto del mondo e rimarrà in carica per altri 4 anni, fino alla prossima coppa del Mondo di Francia 2023.

Back to top button