Calcio

Serie A, i voti della prima parte di stagione: bene il Napoli, in ripresa Juventus e Inter

Con la quindicesima giornata di Serie A ormai in archivio, il campionato si ferma per fare spazio ai tanto attesi Mondiali in Qatar. Una prima parte di stagione che non ha emesso verdetti incontrovertibili, ma che ha dato chiari segnali per diverse squadre. Napoli fino ad ora imprendibile, che guida la classifica forte di un buon margine di vantaggio e di un gioco difficile da contrastare per chiunque. Tiene botta il Milan, che tra qualche difficoltà si conferma prima antagonista dei partenopei. Ottimo il percorso della Lazio di Sarri, mentre sono in ripresa Juventus e Inter, appaiate in classifica dopo un inizio complicato. Luci e ombre per la Roma di Mourinho e l’Atalanta di Gasperini, alle prese con i limiti delle proprie rose. Deludono, invece, Hellas Verona e Sampdoria, squadre storiche del nostro campionato e in grande difficoltà sul fondo della classifica.

Serie A, Napoli da 10: Milan, Juventus, Lazio e Inter inseguono

Il voto più alto in Serie A lo prende il Napoli, che complice un gioco a tratti inarrestabile sta dominando il campionato. 10 in pagella per gli uomini di Spalletti, apparsi praticamente perfetti e autori di 13 vittorie su 15 partite, con tanto di miglior attacco del campionato. Un 7.5 per il Milan, secondo, che tiene botta nonostante le diverse defezioni di formazione e una difesa più ballerina del solito. Grande tenacia per gli uomini di Pioli, bravi a raddrizzare spesso le partite nei minuti conclusivi. Prende un 7 la Juventus di Allegri, tanto criticata nella prima parte di stagione quanto inarrestabile nelle ultime settimane. Bianconeri che hanno trovato la giusta quadratura e che occupano ora il terzo posto in solitaria dopo un pessimo avvio. Promossa anche la Lazio, con un percorso da 7.5. La squadra di Sarri si candida come possibile outsider nelle zone più alte di classifica e si sta dimostrando insolitamente solida, come testimoniano i numeri difensivi. L’Inter si porta a casa un 6.5, frutto di una squadra dal grande potenziale ma ancora troppo umorale e in difficoltà nei big match.

HJK-Roma (Photo credits: AS Roma).

Serie A, Atalanta e Roma da rivedere: bene Udinese Torino e Bologna

Un 6.5 anche per l’Atalanta, partita a razzo ma in netto calo nelle ultime settimane. Gli uomini di Gasperini rimangono attaccati al treno delle prime, ma con un ultimo mese horror che rimette in discussione le ambizioni della squadra. Discorso simile per la Roma, che prende un 6 in pagella, più per la classifica che per quanto dimostrato in campo. Tante difficoltà nei giallorossi nella costruzione del gioco, soprattutto dopo il KO di Dybala. Serve di più alla squadra di Mourinho per non concludere un’altra stagione fuori dall’Europa che conta. Subito dietro, un bel 7.5 per l’Udinese, macchina perfetta nelle primissime giornate e, nonostante il netto calo, ancora in alto in classifica. Si merita un 7 il Torino di Juric, che pur giocando spesso senza un attaccante di ruolo segue da vicino i friulani e si gode il talento dei propri trequartisti. 6.5 per la Fiorentina, che dopo parecchia fatica iniziale sta man mano trovando continuità sia nei risultati che nelle prestazioni. 7 pieno al Bologna di Thiago Motta, che ha radicalmente cambiato la squadra dopo l’addio di Mihajlovic e la sta trascinando dalla parte sinistra della classifica della Serie A.

Promosse Salernitana, Empoli e Monza: male Sassuolo, Verona e Sampdoria

Bel cammino anche per la Salernitana, che porta a casa un 6.5. Dopo un ultimo anno complicato, la squadra di Nicola sembra la prima delle candidate ad una salvezza tranquilla. Un 6.5 anche per Empoli e Monza, che hanno lasciato la zona più calda della classifica e, pur non impressionando, si avvicinano al centroclassifica. Nota dolente il Sassuolo, che becca un 5 in pagella. Male la banda di Dionisi, che rispetto alla scorsa stagione appare in difficoltà sia nel gioco che nei risultati. Determinante, nei neroverdi, la prolungata assenza di Berardi e Traoré. Poco più giù troviamo il Lecce, che porta a casa un 6. I salentini sono ad ora fuori dalla zona retrocessione, e tra le neopromosse sono quella con il rateo migliore tra gol fatti e gol subiti.

Spezia-Sampdoria (Photo credits: U.S. Sampdoria).

Prende un 5 lo Spezia di Gotti, che galleggia pigro in quartultima posizione senza mai convincere veramente. Da 4.5 il percorso della Cremonese, in piena zona retrocessione, ancora a secco di vittorie e parecchio in difficoltà finora. Peggio fanno Sampdoria e Verona, coi loro 4 in pagella. Serie A da incubo per le due squadre, incagliate sul fondo della classifica e apparentemente senza armi per uscirne. Servirà loro un radicale cambio di rotta dopo la pausa per tentare il miracolo salvezza.

MARCO SCALAS

Seguici su GOOGLE NEWS

Credit foto: SSC Napoli

Credit foto: Pagina-Facebook-Dal-Napoli-Soccer-ai-tempi-nostri

Foto credit: AS Roma

Foto credit: U.S. Sampdoria

Back to top button