Serie B | 37a giornata: ancora tutto molto aperto

Serie B, nella penultima giornata il Palermo vince ad Ascoli e tiene vivo il sogno promozione diretta. Tonfo dell’Hellas Verona, che esce dalla zona play-off. In coda, la Salernitana perde ancora e ora rischia. Retrocesse Carpi e Padova: il racconto della giornata.

Il Palermo continua a sperare

Al “Del Duca” di Ascoli, per la prima volta con la nuova Tribuna Est dedicata a Carlo Mazzone gremita, il Palermo, dopo tre pareggi consecutivi, porta via tre punti pesantissimi, e mette pressione al Lecce. I rosanero sbloccano il match all’ora di gioco con la rete di Stefano Moreo. I padroni di casa però non si danno per vinti, e dopo appena tre minuti tornano in parità con il primo gol in campionato di Addae. A quattro minuti dalla fine, lo svizzero Haas, anche lui alla prima gioia stagionale, realizza l’1-2 e regala i tre punti ai siciliani. Il Palermo di Delio Rossi sale così a 62 punti, e si porta ad una sola lunghezza dal Lecce secondo: per la promozione diretta in Serie A si deciderà tutto nell’ultima giornata. L’Ascoli di Vivarini, ormai salvo, rimane a quota 43.

palermo serie b
Il Palermo continua a credere al secondo posto (Photo credits: palermocalcio.it)

Benevento sicuro del quarto posto

Al “Vigorito” tra Benevento e Padova succede di tutto: alla fine il risultato finale è 3-3. Gli ospiti, dopo aver battuto il Lecce nel turno precedente, sfoderano un’altra grande prestazione, vanno in vantaggio per tre volte, ma non riescono ad evitare la retrocessione. Dopo appena 19 secondi di gioco i veneti sono già in vantaggio grazie alla rete di Nico Pulzetti. Al 10′ il solito Massimo Coda riporta il risultato in parità con un colpo di testa non irresistibile per Minelli.

Ad inizio ripresa, il Padova torna in vantaggio con Federico Bonazzoli, che sorprende Montipò con una conclusione di destro dal limite. A dieci dalla fine Caldirola di testa realizza il 2-2. Nel recupero succede di tutto: dopo un palo e una traversa colpiti da Cherubin nella stessa azione, Baraye insacca il gol del 2-3. I padroni di casa lamentano una spinta dell’autore del gol su Caldirola, ma il direttore di gara convalida la rete. Al 94′ però, Coda realizza il 21esimo gol in campionato, ma soprattutto il 3-3 finale. Beffa per il Padova di Centurioni che, con i suoi 30 punti in classifica, è aritmeticamente retrocesso in Serie C. Il Benevento di Bucchi si assicura il quarto posto, e ora tenterà la promozione in Serie A attraverso i play-off.

Hellas, così no! Sorpasso Cittadella

Sconfitta pesantissima per l’Hellas Verona, che perde 3-0 il derby veneto contro il Cittadella, ed esce clamorosamente dalla zona play-off. Al “Tombolato” i ragazzi di Venturato si impongono per 3-0, e superano in classifica proprio i gialloblù. L’Hellas, con il nuovo tecnico Alfredo Aglietti in panchina, cade sotto i colpi di Diaw, Moncini e Iori, che archiviano la pratica già nel primo tempo. In questo momento gli scaligeri, con 49 punti e il nono posto in classifica, sono fuori dai play-off, ma tutto può ancora succedere. Chi rientra prepotentemente in corsa è proprio il Cittadella, che raggiunge quota 50, e sale al settimo posto, superando Hellas e Cremonese.

Il Cittadella vince 3-0 e supera proprio l’Hellas (Photo credits: Massimo Felicetti/pagina Facebook A.S. Cittadella 1973)

La Cremonese non sfonda

Allo “Zini” il derby lombardo tra Cremonese e Brescia termina 0-0. I grigiorossi, che grazie ad una notevole serie di risultati positivi sono rientrati in zona play-off, ottengono un solo punto contro una squadra già in Serie A. La squadra di Rastelli sale così a 49, raggiungendo l’Hellas Verona. Il Brescia di Corini sale a 67, con la certezza di chiudere questa Serie B al primo posto.

Spezia, balzo importante

Lo Spezia non sbaglia, batte il Crotone 2-0 e, ad una giornata dalla fine, si prende il sesto posto in classifica. Al “Picco”, i liguri chiudono in vantaggio la prima frazione di gioco grazie alla rete di Galabinov. Nel finale di gara Bidoui chiude il match realizzando il 2-0. Tre punti fondamentali per la squadra di Marino, che dovrà comunque sudarsi la qualificazione ai play-off all’ultima giornata, sul campo del Lecce ancora in lotta per la promozione diretta. Il Crotone di Stroppa invece, rimane a quota 40, ancora non sicuro della salvezza.

Lo Spezia è vicino alla qualificazione ai play-off (Photo credits: LaPresse)

Venezia, ora si fa dura: la Serie B si allontana

Venezia e Pescara si dividono la posta in palio: al “Penzo”, i veneti rimontano per due volte gli abruzzesi, ma rimangono in una posizione di classifica critica. Dopo il vantaggio ospite con Brugman, un calcio di rigore trasformato da Domizzi ristabilisce la parità. Nella ripresa, ad un quarto d’ora dalla fine, Leonardo Mancuso realizza il suo 19esimo gol in campionato, e riporta avanti il Pescara. Gli ospiti sprecano tanto, e in pieno recupero vengono puniti: ci pensa ancora una volta Domizzi, con un altro calcio di rigore, a fissare il risultato sul 2-2. Il Venezia di Cosmi rimane a quota 35, e vede allontanarsi il Foggia, ora due lunghezze più avanti. La zona play-out dista tre punti: il futuro dei veneti dipenderà anche dal risultato di Verona nell’ultima giornata, dove giocherà il Foggia, ma la Serie B è più lontana. Il Pescara di Pillon sale a 52 punti, mantiene il quinto posto, anche se i play-off non sono ancora aritmetici.

Il Livorno non sbaglia e spera, il Carpi saluta la Serie B

Il Livorno vince di misura contro il Carpi, e ora spera nella salvezza senza passare per i play-out. Gli emiliani, invece, retrocedono aritmeticamente in Serie C. Decide un gol nella ripresa di Giannetti, che consente alla squadra di Breda di raggiungere la Salernitana a quota 38: ad una giornata dal termine, i toscani possono ambire anche alla salvezza diretta. Il Carpi di Castori, come detto, ultimo con 29 punti, è condannato alla retrocessione.

serie b
Giannetti realizza un gol pesantissimo (Photo credits: livornocalcio.it)

La Salernitana vede l’inferno: Serie B a rischio

Terza sconfitta consecutiva per la Salernitana, che perde in un “Arechi” in clima da contestazione contro il già salvo Cosenza, e ora vede lo spettro dei play-out. Dopo il vantaggio ospite ad opera di Garritano allo scadere del primo tempo, nella ripresa Rosina riporta il risultato in parità. Al 90′, Palmiero regala i tre punti ai calabresi, e condanna i campani alla sconfitta. Ora la Salernitana si trova a 38 punti, insieme al Livorno: la sconfitta costa cara a Gregucci, esonerato, che verrà molto probabilmente sostituito da Leonardo Menichini, già sulla panchina granata tra il 2014 e il 2016. Il Cosenza di Braglia, che nel prossimo turno osserverà il riposo, chiude il suo campionato con 46 punti: forse la vera sorpresa di questa Serie B.

Foggia, tre punti di platino

Allo “Zaccheria” il Foggia, chiamato a vincere per sperare ancora nella salvezza, batte 1-0 il Perugia. Un calcio di rigore trasformato da Leandro Greco al 75′ consente alla squadra di Grassadonia di salire a 37 punti, e di raggiungere la zona play-out, ultima chance per restare in Serie B. Adesso il Venezia è dietro di due punti, mentre è una sola la lunghezza di distanza da Livorno e Salernitana. Una vittoria nel prossimo turno contro l’Hellas Verona potrebbe comunque non bastare. Il Perugia di Nesta invece, rimane a 47 punti, al decimo posto in classifica, con i play-off distanti due punti: per gli umbri rientrare nelle prime otto posizioni è diventato ormai quasi impossibile.

serie b
Il Foggia conquista tre punti vitali (Photo credits: acperugiacalcio.com)

Risultati

  • Ascoli-Palermo 1-2 (63′ Addae; 60′ Moreo, 86′ Haas)
  • Cremonese-Brescia 0-0
  • Venezia-Pescara 2-2 (30′ rig., 90′+6 rig. Domizzi; 21′ Brugman, 75′ Mancuso)
  • Cittadella-Hellas Verona 3-0 (21′ Diaw, 32′ Moncini, 41′ Iori)
  • Spezia-Crotone 2-0 (25′ Galabinov, 81′ Bidaoui)
  • Benevento-Padova 3-3 (10′, 90′+4 Coda, 80′ Caldirola; 1′ Pulzetti, 57′ Bonazzoli, 90′+2 Baraye)
  • Livorno-Carpi 1-0 (59′ Giannetti)
  • Salernitana-Cosenza 1-2 (63′ Rosina; 44′ Garritano, 90′ Palmiero)
  • Foggia-Perugia 1-0 (75′ rig. Greco)
  • Riposo: Lecce

Classifica

Profilo Twitter Lega B

Prossimo turno

Sabato 11 maggio, ore 15:00

  • Lecce-Spezia
  • Brescia-Benevento
  • Palermo-Cittadella
  • Perugia-Cremonese
  • Pescara-Salernitana
  • Hellas Verona-Foggia
  • Carpi-Venezia
  • Crotone-Ascoli
  • Padova-Livorno

Riposo

  • Cosenza

Sabato andrà in scena un’ultima giornata da brividi, al termine della quale sapremo tutti i verdetti. Buon campionato a tutti!

© RIPRODUZIONE RISERVATA