A distanza di tre giorni dall’ultimo turno di campionato, le squadre di Serie B sono chiamate a tornare in campo per disputare la 34a giornata stagionale. Con cinque turni rimasti da giocare, i punti in palio diventano sempre più pesanti e decisivi per gli obiettivi delle squadre. Questo Lunedì di campionato potrà dare un altro scossone a una classifica corta sia in zona playoff, sia per quanto riguarda la lotta salvezza.

Cosenza-Perugia

La partita di Serie B che aprirà il programma sarà l’anticipo delle 18:45 tra Cosenza e Perugia. I padroni di casa, attualmente penultimi in classifica, sono chiamati a vincere per mantenere intatte le possibilità di agganciare almeno la zona playout. I calabresi vengono da due sconfitte consecutive, l’ultima in maniera netta sul campo dello Spezia. Il Perugia di Cosmi invece occupa la dodicesima posizione, con soli due punti di vantaggio sulla zona playout. Gli umbri, dopo il pari in rimonta a Pescara, puntano ad allontanarsi dalle latitudini pericolose della classifica.

Trapani-Benevento

Sfida tra due squadre in condizioni mentali e di classifica completamente opposte. Il Trapani di Castori è chiamato a conquistare i tre punti per continuare la rincorsa alla salvezza. Dalla ripresa del campionato la compagine siciliana è ancora imbattuta: l’ultima partita è stata quella pareggiata per 1-1 sul campo del Chievo. Il Benevento di Inzaghi arriva a questo incontro avendo già centrato la promozione in Serie A. Per la squadra dominatrice di questo campionato sarà una sfida da affrontare senza pressioni, esclusivamente per dimostrare le proprie qualità.

Cittadella Crotone Serie B
Photo credits: pagina Facebook FC Crotone

Cremonese-Chievo

La Cremonese per la permanenza in Serie B, il Chievo per restare attaccato al treno playoff. Sono questi gli obiettivi delle due compagini impegnate nella sfida dello stadio Giovanni Zini. I padroni di casa arrivano da due vittorie consecutive, che hanno proiettato la squadra a quota 40 punti e a più uno dai playout. Un risultato positivo col Chievo sarebbe fondamentale per continuare la marcia verso la salvezza. La formazione di Aglietti arriva a Cremona in seguito al pari interno col Trapani. Se il campionato finisse oggi il Chievo occuperebbe l’ultimo posto disponibile per disputare i playoff, ma con cinque giornate da giocare la strada verso la conquista dell’obiettivo è ancora lunga e difficile.

Salernitana-Cittadella

Il match dell’Arechi vede impegnate due squadre che arrivano da un turno di campionato negativo, ma entrambe con obiettivi di classifica da perseguire. La Salernitana di Ventura, con la sconfitta di Ascoli è scivolata appena fuori dalle posizioni playoff. L’obiettivo è comunque alla portata, visto che il Chievo ottavo è appaiato alla squadra campana a 47 punti. E’ invece in piena zona playoff il Cittadella, che si ritrova al quinto posto dopo due sconfitte in fila che hanno minato le possibilità di sognare una promozione diretta in Serie A. Per i veneti sarà importante trovare punti a Salerno per rilanciare le proprie ambizioni in vista del finale di campionato.

Ascoli-Empoli

Obiettivi diversi ma stessa necessità di portare a casa punti. E’ questa la situazione di Ascoli ed Empoli, che si apprestano a darsi battaglia in terra marchigiana. La formazione guidata da Dionigi è reduce da una vittoria fondamentale ai danni della Salernitana, che ha portato la squadra a un solo punto dalla salvezza. L’Empoli di Marino invece aspira a continuare la propria marcia in zona playoff. La compagine toscana occupa la settima piazza, frutto di quattro risultati utili consecutivi, che hanno permesso una risalita verso le posizioni di vertice.

Frosinone-Juve Stabia

Due squadre con ambizioni diverse, ma entrambe ripartite male dopo la pausa forzata dal Covid. Il Frosinone di Nesta dalla ripresa del campionato di Serie B ha vinto solo una volta e ha necessità di tornare al successo per blindare la partecipazione ai playoff. I ciociari sono attualmente sesti a 51 punti, con quattro punti di vantaggio sulla Salernitana nona in classifica. La Juve Stabia si trova in una situazione complicata, non solo di classifica, ma soprattutto riguardo lo stato di forma della squadra. Gli uomini di Caserta dalla ripresa hanno conquistato solo un punto nell’ultima sfida con l’Entella e in graduatoria occupano il diciassettesimo posto, che vorrebbe dire playout.

Venezia-Pescara

Appaiate in classifica e bisognose di punti: così Venezia e Pescara si presentano all’appuntamento dello stadio Penzo. Le due compagini hanno 40 punti e detengono una lunghezza di vantaggio sulla zona playout. Nell’ultima giornata disputata il Venezia ha conquistato un punto a Benevento, stesso bottino per il Pescara ma col rimpianto di aver sprecato il doppio vantaggio nella sfida con il Perugia. Vincere significherebbe scacciare i fantasmi e darsi una spinta importante per il finale di campionato. Al contrario una sconfitta potrebbe mettere le squadre in difficoltà di classifica e molta pressione addosso per le successive partite.

Virtus Entella-Pisa

L’Entella padrone di casa si trova in una posizione di classifica intermedia tra i playoff e i playout. Sono quattro i punti che separano la squadra di Boscaglia sia dall’ottavo posto del Chievo, che dal sedicesimo occupato dall’Ascoli. Visto però il folto gruppone alle sue spalle, l’Entella può guardare con fiducia a un finale di stagione da concludere con serenità. Ha tre punti in più il Pisa, che ha ancora ottime possibilità di potersi giocare un posto playoff. Per i toscani un successo esterno in quel di Chiavari vorrebbe dire darsi un grande slancio in vista dei prossimi impegni, oltre a mettere dubbi nella testa delle squadre che attualmente si trovano davanti in classifica.

Crotone-Pordenone

L’incontro dello stadio Ezio Scida è l’autentico big match di questa 34a giornata di Serie B. Si affrontano infatti la seconda e terza forza del campionato, separate attualmente da tre punti in classifica. Il Crotone viene da un successo decisamente convincente sul campo del Cittadella. Battere anche il Pordenone permetterebbe di allungare minimo a cinque punti (dipende dal risultato dello Spezia) sulla terza posizione, un vantaggio non definitivo ma rassicurante in visto del finale di stagione. Il grande obiettivo del Crotone è la promozione diretta in Serie A, ma ci sta facendo più di un pensiero anche il Pordenone di Attilio Tesser. In caso di colpo esterno, la squadra neroverde aggancerebbe il secondo posto, rendendo il finale di stagione incerto e aperto a ogni risultato.

Livorno-Spezia

Partita da vincere per lo Spezia di Italiano, che arriva a Livorno da quarto in classifica a meno cinque dal secondo posto occupato dal Crotone. La partita dello stadio Armando Picchi appare sulla carta sbilanciata a favore degli ospiti, visto che il Livorno è gia matematicamente retrocesso in Serie C. Al contrario sono affamati di punti i liguri, i quali possono approfittare dello scontro diretto Crotone-Pordenone per rosicchiare punti preziosi in ottica secondo posto in classifica.

Seguici su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA