Serie D, tra il dramma Roccella ed i top-player scelti nel calciomercato

Serie D con tante novità, compresa la retrocessione della Roccella, dopo le decisioni rese note dalla Lega Nazionale Dilettanti. Il mercato, intanto, decide le sorti di diversi giocatori molto importanti per la categoria. Ecco gli ultimi aggiornamenti…

Retrocessa la Roccella, sale il Corigliano

La Lega Nazionale Dilettanti infligge un punto di penalizzazione alla Rocella, con riferimento al campionato scorso, e per effetto di questa decisione, retrocede nel campionato di Eccellenza. Il suo posto, dunque, viene preso dal Corigliano. I vertici della Società scelgono la strada del silenzio stampa, annunciando tuttavia, battaglia per rientrare nell’organico della massima serie dilettantistica italiana.

Questo il comunicato della LND: “Aggiornata la classifica del Girone I della stagione 2019-2020 del campionato di Serie D. Il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti ha infatti preso atto della decisione, provvisoriamente esecutiva, del Tribunale Federale Nazionale che ha inflitto 1 punto di penalizzazione alla società ASD Roccella, da scontarsi della stagione sportiva 2019-2020. Per effetto della sanzione la stessa ASD Roccella va quindi ad occupare la quartultima posizione in classifica al posto dell’ASD Corigliano, che invece sale al quintultimo posto. Tutto ciò fatte salve ulteriori modifiche che si rendessero necessarie all’esito di eventuali diverse decisioni da parte degli Organi di Giustizia Sportiva”.

Doppio colpo per il Lavello

Il Lavello, che nella prossima edizione della Serie D sarà presente al nastro di partenza da neopromossa, ha ufficializzato la conferma nella propria rosa di Francesco Giunta, centrocampista classe ’99. Il giocatore, cresciuto calcisticamente nelle giovanili della Virtus Entella, ha fatto esperienza nel campionato di quarta serie indossando le maglie del Rieti, del Savoia e del Grosseto, togliendosi anche lo sfizio di qualche presenza nel campionato di Serie C in forza alla Sicula Leonzio e di altre con le nazionali Under 16 e 17. In totale, per lui, oltre 50 presenze in gare ufficiali. Giunta dividerà lo spogliatoio, tra gli altri, con Diomansy Coulibaly, centrocampista classe 2000, reduce dall’esperienza con il Gravina.

Sempre in tema di conferme, la Nocerina ha reso noto il prolungamento del rapporto sportivo con Antonio Calvanese. Il difensore classe ’97, con oltre 60 presenze tra Serie D e Serie C, ha esordito in quarta serie con la casacca dell’Aversa, prima di passare nella Nerostellati Frattese. Completate due stagioni in Serie C con il Rende, il passaggio nel club pugliese, nel quale lo scorso anno si è messo in mostra con 12 presenze, nella seconda parte di stagione.

Il Monterosi, intanto, suggella l’avvio di una collaborazione con la Viterbese ed il primo atto concreto di questa nuova partnership, è l’arrivo dell’interessante portiere classe 2002, Carlo Torelli.

Colpi importanti per Arzachena e Gravina

All’Arzachena arriva, nel frattempo, un top player della categoria, che andrà a rinforzare l’attacco del club sardo. Il riferimento è a Daniele Molino, calciatore classe ’97 originario di Olbia, con oltre 300 gare in carriera ed 86 reti all’attivo. Il bomber nella passata stagione, è stato protagonista in quarta serie con il Sassari Latte Dolce, formazione con la quale ha inanellato 22 presenze arricchite da 4 gol. Nei trascorsi di Molino, diverse stagioni nel campionato di Serie C2 e Serie C1, vissute con le maglie della Torres, del Cesena, del Sorrento, dell’Alghero, del Savona e del Casale.

Altrettanto importante è l’arrivo di Matteo De Gol nel Gravina. L’esperto difensore classe ’89, nella passata edizione della Serie D, ha difeso i colori del Grumentum Val d’Agri, per un totale di 21 presenze. Per il giocatore nativo di Latina, sino ad ora, 237 gettoni in gare ufficiali, comprese quelle disputate in Serie C2 (Aversa e Torres), in Serie C1 (Avellino) ed in Serie C (Lupa Castelli Romani).

La Frattese, invece, puntella il proprio reparto centrale con l’ex-Turris, Michael Fibiano. Il giocatore classe 2001, che nella passata stagione di Serie D ha partecipato alla promozione in Serie C della Turris, ha svolto il periodo di apprendistato calcistico nelle giovanili della Juve Stabia, del Napoli e della Salernitana. L’esordio in prima squadra (ed in quarta serie) arriva con la Turris, a cui fa seguire una manciata di presenze con i laziali della Vis Artena, prima di tornare nel club corallino.

Per quello che riguarda il retrocesso Rimini, la novità derivante dal mercato, è correlata alla firma dell’ex-Matelica, Niccolò Pupeschi. Il difensore classe ’91 originario di Fiesole (FI), è elemento chee conosce piuttosto bene la categoria, avendo già partecipato in carriera ad 8 edizioni, indossando maglie diverse: Perugia, Lecco, Jolly Montemurlo, L’Aquila, Gavorrano, Milano City e Matelica, come detto. Il giocatore ha inoltre avuto esperienze nel campionato di Serie C2 (Perugia, Foligno e Poggibonsi), per un totale di 260 presenze in carriera, alle quali ha accompagnato anche 6 reti.

Importantissimo arrivo brasiliano per il Seregno

Nel Seregno si registra l’arrivo di un altro top-player della quarta serie, quale è giusto considerare il centrocampista brasiliano classe ’93, Gladestony Estevao Paulino Da Silva. Giocatore giramondo, Da Silva ha giocato in Brasile, ma anche in Portogallo ed in Olanda, per poi approdare nella Serie C nostrana, dove lo abbiamo visto difendere i colori del Catania, dell’ACR Messina, della Pro Vercelli, sino alla più recente Robur Siena. Per lui, anche 6 presenze nel campionato di Serie B. Il giocatore, che ha spento 27 candeline lo scorso 5 agosto, per la prima volta in carriera si confronterà con il campionato di Serie D, pronto a lasciare a segno.

Nella Caronnese, invece, arriva la conferma dell’estremo difensore classe 2001, Filippo Migliorati. Il portiere, dopo un’esperienza con il Busto 18 nell’Eccellenza lombarda, si era spostato nella seconda parte del campionato scorso di Serie D con il club rossoblu, senza tuttavia aver l’occasione di scendere in campo. Per lui, dunque, tale chanche potrà concretizzarsi nel campionato 2020-21.

C’è molta soddisfazione in casa Cittanovese, nel frattempo, dopo aver ottenuto il “sì” dell’attaccante classe ’88 di origini argentine, Santiago Matias Dorato. Il bomber nato a Buenos Aires, tra campionati di Eccellenza ed in quarta serie, può vantare poco meno di 300 presenze in gare ufficiali, alle quali ha fatto accompagnare ben 114 centri. Nell’ultima stagione, Dorato si è diviso tra il Team Altamura ed il Brindisi, facendo registrare 17 presenze e 2 gol.

I bianconeri del Fanfulla, per chiudere, puntellano la difesa con il giocatore di origini marocchine, Anass Serbouti. Il classe 2000, proviene dalle positive esperienze completate nel campionato di Serie D, con il Chieri prima (31 presene ed 1 gol) ed il Mantova poi (13 presenze).

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Calcio Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

SERIE D

© RIPRODUZIONE RISERVATA