MovieNerd

Spider-Man 3: possibile crossover MCU/Sony?

Sono bastati pochi secondi alla fine di un trailer per scatenare la fantasia dei fan dell’Arrampicamuri sul futuro del personaggio e della sua storia. Scopriamo tutte le speculazioni su Spider-Man 3 e i suoi risvolti!

Il trailer in questione è quello di Morbius, il cinecomic che ha per protagonista l’omonimo nemico di Spider-Man, noto anche come “il vampiro vivente”, in cui fa una comparsa di pochi secondi l’attore Micheal Keaton, a sua volta interprete de L’Avvoltoio in Spiderman Homecoming, apparentemente nei panni dello stesso personaggio.

Questa breve apparizione ha dato il via a varie speculazioni sul fatto che i film legati a nemici di Spider-Man della Sony si sarebbero fusi con i film dell’MCU, creando finalmente un universo condiviso in cui i personaggi di Spider-Man di proprietà di Sony – come Venom e Morbius – possano finalmente interagire con lo Spider-Man interpretato da Tom Holland.

Trailer di Morbius con Jared Leto – Credits:
SonyPicturesIT

Del resto, già si specula sul fatto che in Spider-Man 3 il protagonista dovrebbe affrontare Kraven il cacciatore, uno dei suoi storici nemici e membro dei Sinistri Sei, una dei team di supercriminali più pericolosi e letali mai affrontato dall’Uomo Ragno, con una probabile formazione dello stesso nei prossimi film.

Un’incognita da risolvere

Nonostante l’aspettativa sia allettante, c’è da domandarsi come i due universi possano coesistere o o collegarsi a vicenda, considerando ad esempio Venom, la cui storia nei film è totalmente distaccata dal Ragno, con il quale ha un collegamento a doppio filo nei fumetti.

Sony e Marvel hanno avuto alcuni problemi in passato creando accordi che potessero essere vantaggiosi attraverso la condivisione dei personaggi della casa fumettistica, con risultati spesso vantaggiosi, ma c’è da chiedersi se questi accordi possano essere duraturi in modo da poter usare al meglio i personaggi e le loro storie senza poi eliminarle dalla storyline, come nel famoso caso dei crossover Marvel/Dc.

Quando L’Arrampicamuri incontrò L’Uomo d’Accaio…

Molto tempo prima che i supereroi diventassero un business per Hollywood e il cinema in generale, i fan dei fumetti espressero a gran voce il desiderio di vedere i loro eroi Marvel e Dc preferiti sulle pagine dei fumetti, un desiderio divenuto realtà grazie a Superman vs The Amazing Spider-Man del 1976.

Spider-Man 3: possibile crossover MCU/Sony?
Superman vs. Spider-Man, scritto da Gerry Conway, disegni di Ross Andru – Photo credits: web

Per non creare eventuali problemi con le storie delle due case editrici ed evitare una lunga spiegazione su come i due personaggi potessero incontrarsi, giustificarono il fatto che si trattava di un unico universo e, semplicemente, i due non si erano mai incrociati per motivi di “lavoro”, complice il fatto che Metropolis fosse una città immaginaria facilmente collocabile geograficamente in America, al pari di Gotham e altre città dell’universo DC.

… E da lì iniziò tutto

Questo è andato bene fino al 1996, quando uscì la miniserie Marvel vs Dc, dove la storia viene stravolta e viene spiegato come in realtà i personaggi Marvel e DC esistono in universi separati, combattendo tra loro per garantire la sopravvivenza del loro universo.

La spiegazione a tutto fu che “i Fratelli”, le incarnazioni dei rispettivi universi, presero coscienza l’uno dell’altro dopo toni e cercarono di distruggersi a vicenda, con i personaggi di ciascun universo che lottavano affinché il loro universo sopravvivesse sopravvivere.

Per impedire che i Fratelli si distruggessero a vicenda, fu introdotto il guardiano dei mondi Access, il cui potere principale è creare dei varchi dimensionali per viaggiare nelle dimensioni e fondere due o più persone per crearne una nuova, con capacità superiore o di entrambe

Spider-Man 3: possibile crossover MCU/Sony?
Axel Asher, aka Access – Photo Credits: Web

A seguito di tali eventi gli universi si fusero anche temporaneamente ne L’Universo Amalgam, una fusione dei due universi originali e dei loro personaggi in nuovi esseri prima che tutto fosse risolto e tutti tornassero a casa grazie a Access, con la maggior parte degli eroi che, una volta separati, persero completamente o in parte i ricordi dell’esperienza.

Spider-Man 3: possibile crossover MCU/Sony?
Copertina dell’Amalgam Comics del 1996, con alcuni dei personaggi Marvel e Dc fusi tra loro – Photo Credits: Web

Spider-Man 3: e adesso?

Sebbene una spiegazione nel mondo fumettistico possa essere plausibile, può sembrare un po ‘eccessiva e confusionaria per le versioni cinematografiche dell’universo di Spider-Man, è ancora possibile che Marvel e Sony possano riprodurre i loro film sull’Arrampicamuri più o meno allo stesso modo.

L’Uomo Ragno di Tom Holland potrebbe semplicemente incontrare “per caso” Venom e o Morbius in Spider-Man 3 o nei loro film della Sony, ma poi dimenticarsene nei suoi film MCU, poiché i film non erano intrecciati fra loro, mentre Sony e Marvel negoziavano e rinegoziavano i loro affari.

Il concetto di multiverso nei film dell’MCU era già stato mostrato in Doctor Strange, e sarà ampliato nel prossimo Doctor Strange e il Multiverso della follia, che esplorerà il multiverso dell’MCU e persino con il sequel di Spider-Man: Un nuovo universo, che ha già stabilito che Spider-Man esiste in più realtà parallele.

Potrebbe anche accadere che altri eroi, oltre all’Uomo Ragno, potrebbero incontrare esseri o loro versioni provenienti da realtà parallele nei loro film.

Del resto, la DC sta giocando molto bene le sua carte con tale argomento, come dimostrato nel DCFandome di pochi giorni fa, in cui è stato mostrato in un panel alcuni concept art del futuro film di Flash con i Batman di Micheal Keaton e di Ben Affleck (confermati poi come personaggi all’interno del film), e quindi la Marvel potrebbe benissimo rispondere con il suo multiverso, ma bisogna vedere come.

Conclusioni

Nonostante si sappia poco o niente sul percorso che Sony e Marvel hanno deciso di intraprendere, nei fumetti hanno dimostrato come crossover anche temporanei tra i personaggi preferiti possono funzionare e risultare dei buoni prodotti.

L’unica cosa da capire è se la spiegazione degli incontri tra più personaggi di altre realtà, sia nei film dell’Uomo Ragno che di altri eroi, sarà di natura cosmica o aziendale.
Ma è inevitabile che tali incontri avranno presto luogo, e non possiamo fare altro che sperare in bene.

Seguici su Facebook!

Back to top button