Spider-Man: No Way Home, ecco finalmente online il primo trailer ufficiale

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Dopo il curioso incidente di percorso, con un teaser trailer trapelato su Tik Tok e subito cancellato, arriva finalmente il primo trailer ufficiale di Spider-Man: No Way Home, con Tom Holland nei panni dell’Uomo Ragno. Il film sarà nei cinema italiani a Natale.

E dopo tante voci, attese, foto dal set, trailer trapelati (ad arte?) sui social, è arrivato finalmente il primo trailer ufficiale di Spider-Man: No Way Home, il cinecomic diretto ancora una volta da Jon Watts, che conclude, almeno per ora, la trilogia interpretata da Tom Holland e che vede il ritorno di volti e personaggi illustri nel cast, tra cui il dottor Octopus di Alfred MolinaJamie Foxx e J.K. Simmons, oltre all’arrivo di Benedict Cumberbatch che riprende il ruolo di Doctor Strange.

Soprattutto, il primo trailer ufficiale di Spider-Man: No Way Home, dà finalmente una risposta definitiva alla domanda che tutti si facevano da molti mesi, ovvero il ritorno dii due ex-Spiderman Tobey Maguire e Andrew Garfield nei panni dell’Uomo Ragno?
La risposta a questa domanda e altri dettagli sul film nel primo trailer italiano ufficiale di Spider-Man:

E a giudicare dalle nuove, intriganti immagini, si tratterà di un’avventura davvero esplosiva e decisamente diversa dalle precedenti. Spider-Man: No Way Home proseguirà infatti le vicende dell’eroe dopo il devastante finale di Far From Home, dove Mysterio, servendosi di uno dei suoi soliti trucchetti, ha fatto in modo di far ricadere sull’Uomo Ragno la responsabilità per i disastrosi eventi verificatisi nel film, rivelandone l’identità al pubblico. In sostanza, non solo tutti ora sanno che Peter Parker è in verità Spider-Man, ma lo considerano un villain. Come si deduce dal trailer, il giovane chiederà aiuto a Doctor Strange per far sì che il mondo dimentichi la sua identità con un incantesimo, salvo poi cambiare idea nel momento in cui si rende conto che, in quel modo, anche i suoi cari rimuoveranno dalle proprie menti tutti i ricordi legati a lui. Il suo ripensamento, avvenuto proprio nel bel mezzo della potentissima e pericolosissima evocazione di Strange, fa distrarre lo Stregone Supremo, causando una frattura nello spazio tempo: il Multiverso è servito