Star Wars: Mark Hamill potrebbe tornare nei panni di Luke Skywalker nel nuovo film?

Foto dell'autore

Di Arianna

Come sappiamo, Lucasfilm ha annunciato i primi dettagli sul futuro dei film di Star Wars, con l’obiettivo di far debuttare tre film di Sharmeed Obaid-Chinoy, Dave Filoni e James Mangold. Il film di Obaid-Chinoy avrà un ruolo particolarmente importante nella saga di Star Wars, con Daisy Ridley confermata per riprendere il ruolo di Rey Skywalker della Trilogia Sequel. Rimane da chiedersi quali altri attori del franchise di Star Wars appariranno nel film, e sembra che Luke Skywalker Mark Hamill stia facendo un po’ il finto tonto.

Star Wars: Mark Hamill potrebbe tornare nei panni di Luke?

Star Wars Mark Hamill

Ma Mark Hamill tornerà nei panni di Luke? “Una cosa che si impara lavorando per la Lucasfilm: tutto è riservato”, ha spiegato Hamill in una recente intervista a Esquire. “Tutto è riservato. Quindi, se fossi coinvolto, non potrei dirvelo. E se non fossi coinvolto, non potrei dirvelo. Quindi, non lo so. Lo scopriremo tutti insieme, credo”.

Tutti i pronostici sul prossimo film di Star Wars?

Il film di Ms. Marvel, attualmente senza titolo, diretto da Sharmeed Obaid-Chinoy, è stato oggetto di molte speculazioni negli ultimi mesi, soprattutto dopo che all’inizio dell’anno è stato rivelato che i co-sceneggiatori Damon Lindelof e Justin Britt-Gibson hanno entrambi lasciato il progetto, mentre Stephen Knight, autore di Peaky Blinders, è stato chiamato a riscrivere la sceneggiatura. In una recente intervista con Yahoo! UK, il presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy ha fornito un aggiornamento sul film, rivelando che ci vorrà ancora del tempo prima che sia pronta una nuova versione della sceneggiatura.

“Stiamo lavorando a questo film da alcuni anni e tutto ciò si ripercuote sulla nostra narrazione complessiva”, ha spiegato il presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy in una recente intervista. “Quindi siamo arrivati a un punto in cui abbiamo uno scrittore meraviglioso, Steven Knight, che è salito a bordo e probabilmente nel prossimo mese e mezzo vedremo una sceneggiatura su cui stiamo lavorando da un bel po’. Quindi ci stiamo avvicinando”.

“Non c’è mai un momento in cui qualcosa viene suggerito all’istante”, ha aggiunto Kennedy. “È un’evoluzione delle conversazioni che abbiamo continuamente e sapevamo, dopo L’ascesa di Skywalker, che dovevamo andare oltre. Solo che non sapevamo quanto lontano, non sapevamo esattamente quale potesse essere la storia, ma ora ne abbiamo un’idea molto più precisa”.

Seguici su Google News