Cinema

Stasera in tv “I Tre Moschettieri” nella versione di Paul W. S. Anderson

Vi sono cose a questo mondo per cui vale la pena combattere e morire“. La storia di onore, lealtà e giustizia dal romanzo storico di Alexandre Dumas nel 2012 conosce una versione inedita nella pellicola “I tre moschettieri” con la regia di Paul W.S. Anderson (“Resident Evil“)

Si tratta dell’ennesimo adattamento cinematografico di un’avventura che non smette mai di incantare il pubblico del grande schermo. Sin dai primi del Novecento Athos, Porthos, Aramis e D’Artagnan vengono trasferiti dal mondo su carta ad un mondo fatto di celluloide per imprimersi nell’immaginario collettivo di spettatori e spettatrici.

Tra le versioni più celebri ricordiamo il film del 1948, con Gene Kelly nel ruolo di D’Artagnan e Angela Lansbury in quello di Anna d’Austria, e quello del 1993 diretto da Stephen Herek, prodotto e distribuito dalla Disney. Vediamo però quello che rende alternativa la trasposizione di W. S. Anderson.

Trailer de “I tre moschettieri” (2011)

“I tre moschettieri” in chiave alternativa?

L’incontro dei quattro protagonisti riprende la tradizione e si rifà al romanzo di Dumas. Il giovane ed impulsivo D’Artagnan (Logan Lerman), che ha sempre sognato di diventare un moschettiere, s’imbatte in Athos (Matthew Macfadyen), Porthos (Ray Stevenson) e Aramis (Luke Evans), appena caduti in disgrazia dopo aver scoperto un tentativo di complotto ai danni del re.

La trama prosegue come previsto e il cardinale Richelieu (Christoph Walz) elabora la cospirazione per rovesciare la Corona e far scoppiare una guerra con l’Inghilterra. Tuttavia l’aspetto interessante è l’incrociarsi della narrazione del romanzo storico, che ovviamente si concede tratti romanzati, con l’estetica del videogioco che si deve all’esperienza del regista di “Resident Evil”.

Una scena da "I tre moschettieri" (2011), Credits: Cineblog.it
Una scena da “I tre moschettieri” (2011), Credits: Cineblog.it

Navi volanti che fanno tuonare il cielo con colpi di cannone tra le nuvole e scene d’azione che nulla hanno da invidiare a film direttamente figli della tradizione videoludica. Questo è l’aspetto più innovativo di un film che gioca con costumi ed effetti speciali, che gli sono valsi anche una versione in 3D.

Per recuperare questo adattamento scoppiettante del grande classico di Dumas, “I tre moschettieri” stasera viene trasmesso dalle 21.10 su RaiMovie.

Debora Troiani

Seguici su Twitter, Instagram e Facebook!

Adv
Adv

Debora Troiani

Laureata in Lingue, Letterature, Culture e Traduzioni alla Sapienza, studio ora Editoria e Scrittura, con un curriculum orientato al giornalismo. Sono una grande appassionata di lingue e letterature straniere (soprattutto russa e tedesca), di teatro, cinema e in generale di forme d'arte impegnata che affronta temi sociali.
Back to top button