Luis Suarez, sì? Luis Suarez, no? La Juventus, in questa campagna acquisti e non solo, si è sempre trovata di fronte al dilemma vado sul pezzo da 90 sicuro (vedi Higuain) o rischio il giovane di turno (vedi un possibile acquisto di profili come Malen, Haaland). Da quello che ci arriva dalle voci di Gianluca Di Marzio, Romeo Agresti e tutti gli addetti al mercato, la prima scelta non era quella di Luis Suarez, bensì di Edin Dzeko. Dzeko che sarebbe stato forse più funzionale al gioco della Juventus, sulla carta.

Suarez, un calciatore che eleverebbe la Juventus

Il nome di Suarez è stato un colpo a ciel sereno sia per i tifosi che per la dirigenza bianconera: si parla addirittura di una telefonata diretta del Pistolero a Pavel Nedved. A questo punto, che fai? Non provi a discutere con uno dei migliori attaccanti del decennio, insieme a Lewandowski e Benzema? Uno che in carriera ha fatto capolavori in mezza Europa, dalla Eredivisie alla Liga passando per la Premier League. Un calciatore che in una stagione bollata come “negativa”, ha portato comunque nel suo carniere 21 gol e 12 assist. Dividendo lo spotlight con Leo Messi e un’operazione al ginocchio che gli è costata 4 mesi di stop forzato.

Luis Suarez (Getty Images)
Luis Suarez (Getty Images)

Molto probabilmente, la Juventus avrebbe dovuto fare un altro tipo di operazione, qualcosa di simile alle operazioni Arthur (1996), McKennie (1998) o Kulusevski (2000). Investimenti su giovani dalle belle speranze, acquisti duraturi anche per un attaccante spalla per Cristiano Ronaldo. Una volta che ti si presenta l’opportunità Suarez, però, non puoi tirarti indietro. L’uruguaiano che, a maggior ragione, ti verrebbe via a parametro zero poiché scaricato da Koeman e dal Barcellona, nonostante la strettissima amicizia con Leo Messi.

In un periodo storico dove di soldi liquidi da immettere nel mercato ce ne sono pochi (causa Covid) avere l’opportunità di firmare Suarez a zero è una manna dal cielo, nonostante i 34 anni d’età. Perchè parliamoci chiaro, ora come ora i giovani te li fanno pagare, vedi Haaland, vedi Havertz, vedi Sancho, vedi Mbappe. Luis Suarez sarebbe quel profilo che porterebbe alle stelle un entusiasmo che l’annata con Maurizio Sarri ha un po’ spento. Sarebbe quel colpo che fa eccitare tutti i tifosi solamente al pensiero di quel tridente incredibile che potrebbe essere Paulo Dybala, Luis Suarez e Cristiano Ronaldo.

Suarez è – forse – il calciatore che non serve ma è quello di cui – forse – la Juventus ha più bisogno per arrivare a 10 scudetti di fila e – chissà – inseguire quel sogno che ormai da sogno dovrebbe trasformarsi definitivamente in obiettivo.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter dell’autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA