Pallavolo

Superlega: Top & Flop della prima parte di campionato 2020/2021

Nonostante le grandi difficoltà, il 2020 è giunto alla fine e con l’inizio del nuovo anno si spera davvero nell’avvento di una normalità che ormai manca da parecchio tempo. I campionati di Serie A di pallavolo continuano il loro percorso, fatti di comunque di continui rinvii e cambi di programma a causa delle positività dovute alla diffusione del Covid-19. La Superlega procede per ora meglio rispetto agli altri; la massima serie maschile di volley ha infatti quasi terminato i recuperi del girone di andata ed è pronta concludere al meglio il campionato. Scopriamo quindi insieme i Top & Flop di Superlega di questa prima parte di regular season 2020/2021.

Superlega: Top & Flop della prima parte di stagione 2020/2021

La prima parte di campionato ha evidenziato, come sempre, le maggiori forze presenti in Serie A maschile. Dopo un mercato agguerrito portato avanti soprattutto nei mesi di stop dovuti al lockdown, l’attesa era grande in particolare per alcune formazioni. Per i Flop della stagione 2020/2021 bisogna sicuramente partire dal fondo della classifica, posto occupato attualmente dalla Top Volley Cisterna; i ragazzi di coach Kovac sembrano quasi fuori posto in questo campionato, con soli 5 punti totalizzati in 17 partite disputate.

Seguono poi Padova e Ravenna, anch’esse entrambe in fondo alla classifica di Superlega. La Kioene sembra quasi non aver trovato ancora il giusto ritmo per poter dare continuità al proprio gioco; Ravenna invece mostra più grinta ma purtroppo quello che conta sono i risultati che troppo spesso non arrivano per i ragazzi di coach Bonitta. Verona sembrerebbe essere in crescita, nonostante i troppi “alti e bassi” di questo inizio di stagione; per ora quindi la squadra guidata da coach Stoytchev è rimandata.

top flop Superlega 2020 2021
Allianz Milano-Vero Volley Monza – Photo Credit: Powervolley Milano Official Facebook Account

Due dei più grandi Flop di questa prima parte di regular season sono sicuramente Milano e Modena. I ragazzi di capitan Piano, tornato finalmente in campo, ingranano subito la giusta marcia mostrando il vero potenziale della formazione meneghina; poi però tra le tante difficoltà, tra cui molte positività al Covid, la Powervolley torna in campo cambiata, meno grintosa e meno continua nel gioco che in realtà ha nelle corde. Discorso simile per la Leo Shoes Modena che dall’abbandono dello Zar sembra aver perso lo smalto; meglio invece l’andamento in Europa nei gironi di Champions League. Attualmente al settimo posto con 8 gare vinte e altrettante perse, i Canarini non sono di certo al posto in cui ci si aspettava di trovarli a metà stagione.

Top 2020/2021: dubbi e promozioni

Tra le squadre sicuramente promosse per questo inizio di campionato si trova la capolista Perugia; nonostante i confronti con quella che sembrerebbe essere la diretta rivale Lube non siano andati a favore della Sir, i ragazzi di coach Heynen guidano comunque la Superlega mostrando una forza e una continuità degni di quel primo posto. Promozione anche per l’inaspettata Vibo Valentia che vive la stagione tra le big; terzo posto con 31 punti, 11 gare vinte e solo 5 perse, nulla da obiettare quindi alla formazione guidata da coach Baldovin.

Molto bene anche la prima parte dell’Itas Trentino, che nonostante il Covid e le enormi difficoltà nel trovare la giusta continuità, sembra ormai aver preso la giusta strada; a dimostrazione dell’ottima ripresa, sono anche i 3 punti conquistati nell’ultimo match contro la capolista Perugia oltre ovviamente alle prestazioni dimostrate in Champions League. Tra le migliori squadre di questo inizio 2020/2021 si inseriscono quasi tranquillamente Monza, Piacenza e Lube, anche se con qualche nodo ancora da sciogliere.

top flop Superlega 2020 2021
Leo Shoes Modena-Kioene Padova – Photo Credit: Modena Volley Official Facebook Account

Piacenza e Monza hanno vissuto più o meno lo stesso percorso; dopo una buon mercato infatti le aspettative erano alte, ma purtroppo l’inizio della stagione non è andato come entrambe le formazioni speravano. La ripresa è arrivata in ambedue i casi dopo il cambio di allenatore; con l’arrivo di coach Eccheli a Monza e coach Bernardi a Piacenza, le squadre hanno infatti ritrovato gioco ed orgoglio risalendo bene dal fondo della classifica in cui erano scivolate. Dubbi a sorpresa anche per la squadra che fino allo scorso anno sembrava non avere troppi rivali; la Lube Civitanova sembra infatti diversa, più vulnerabile e meno perfetta nonostante gli ottimi successi sia in Italia che in Europa.

Articolo a cura di Chiara Zambelli

Foto
Lega Pallavolo Serie A Official Facebook Account
Modena Volley Official Facebook Account
Powervolley Milano Official Facebook Account

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Back to top button