Motomondiale

Suzuki, l’Australia potrebbe diventare una tappa storica in MotoGP

Domenica 16 ottobre 2022. Dal nulla, ecco una potenziale data storica per la Suzuki e la MotoGP. La vittoria nel Gran Premio dell’Australia ottenuta da Alex Rins, infatti, potrebbe essere l’ultima della moto biancazzurra nel Motomondiale. Il costruttore giapponese ha ormai ufficializzato da tempo che non rinnoverà la sua partecipazione al campionato della classe regina e quella di Phillip Island dovrebbe essere l’ultima affermazione di una storia d’amore che ha visto i nipponici salire, anche, sul tetto del mondo. Doveva essere una giornata tranquilla: tutto si è trasformato, potenzialmente, in storia.

L’emozione di Alex Rins per la vittoria di Suzuki che potrebbe essere l’ultima della storia in MotoGP

Ultima volta qui per Suzuki, è speciale e ho la pelle d’oca – ha detto un emozionato Alex Rins che il prossimo anno sarà alla guida di LCR Honda dopo l’addio della Suzuki al Motomondiale dal prossimo anno –. Sono davvero emozionato e contento perché la gara è stata bellissima e abbiamo potuto lottare gestendo al meglio la gomma posteriore. Ho spinto, ho saputo aspettare fino alla fine. Abbiamo fatto un po’ di fatica, nelle libere gli altri erano veloci e noi un po’ meno, ma alla fine mi sono sentito alla grande in moto e sono riuscito a gestirla in maniera perfetta. Dopo l’annuncio del ritiro non abbiamo mai mollato, non ci sono state gare bellissime, ma abbiamo dato tutto“.

(Credit foto – Team Suzuki Ecstar)

Seguici su Google News

Back to top button