Motomondiale

Suzuki non torna indietro: a fine anno sarà addio alla MotoGP

Indietro non si torna. Firmato Suzuki. Il team giapponese ha confermato la scelta comunicato ad inizio anno: abbandonerà la MotoGP alla fine di questo Motomondiale. Una presa di posizione che non cambierà, nonostante le pressioni di Dorna che vorrebbe la riconferma della squadra azzurra anche per il prossimo anno. Livio Suppo, team manager della scuderia, si è soffermato sugli orizzonti dei piloti di questo campionato, confermando l’addio.

Suzuki, le parole di Suppo: “Nessuna possibilità di presenza nel prossimo anno”

Mir Suzuki (Credit foto – Team Suzuki Ecstar)

Suzuki ha già confermato ufficialmente che non gareggerà il prossimo anno. Al momento è in corso la trattativa con la Dorna, che non è compito mio. Ma ripetiamo che non c’è possibilità che Suzuki sia qui l’anno prossimo. Voglio ringraziare tutto lo staff, perché nonostante la notizia non si è mai arreso e ha mantenuto il buon umore – ha detto nella conferenza stampa dei team manager durante il Gran Premio d’Olanda -. L’atmosfera nella nostra hospitality è ancora molto amichevole e allegra. Certamente, sto cercando di aiutare tutti a trovare una soluzione per il prossimo anno. Fondamentalmente, a Portimao, eravamo in testa al Mondiale a Squadre e Rins aveva gli stessi punti di Quartararo, ed è stato quello il momento in cui ho capito che dovevamo ritirarci – scherza -.  È stato un ottimo inizio, Alex ha dimostrato di essere in buona forma, un pilota diverso rispetto allo scorso anno“.

Ci è voluto un po’ di più per Mir, ma è anche vero che ha un modo diverso di approcciare al campionato. Vuole partire con calma ed essere più forte quando arriva in Europa. Quindi quello che è successo ha probabilmente influitoSono certo che potremo provare a finire questa stagione con buoni risultati, perché ovviamente questo ci aiuterà ad essere più felici“.

(Credit foto – Team Suzuki Ecstar)

Seguici su Google News

Back to top button