The Struts ieri sera sul palco dell’Orion Club di Ciampino per la seconda ed ultima delle date italiane del tour durante il quale la band britannica sta presentando i brani di Young And Dangerous, secondo album in studio.

The Struts si formano nel 2009 dal duo Luke Spiller (voce) ed Adam Slack (chitarra), giovani musicisti che abbandonano la loro città natale Bristol, per trasferirsi a Derby, dove incontreranno nel 2012 Jed Elliott ( basso) e Gethin Davies (batteria). A giugno dello stesso anno arriva il primo singolo , I Just Know. Il brano diventa canzone della settimana dalla radio XFM e verrà utilizzata come colonna sonora di uno spot del brand d’abbigliamento Primark.

The Struts © Ph Marika Torcivia
The Struts © Ph Marika Torcivia


In soli pochi anni, The Struts sono stati felicemente accolti dalle più grandi icone della music rock-and-roll mondiale. Oltre ad essere stati opening act di gruppi quali Rolling Stones, The Who e Guns ‘N’ Roses, the Struts sono stati scelti da Mötley Crüe come supporter dei loro ultimi concerti.
Dave Grohl li ha definiti addirittura ‘la miglior band di apertura’ che i Foo Fighters abbiano mai avuto.

Dopo aver rilasciato il loro album di debutto nel 2016 intitolato Everybody Wants, il gruppo ha pubblicato Young&Dangerous, che li ha consolidati come una delle migliori rock band contemporanee. Con la realizzazione di questo progetto, The Struts concretizzano un’altra delle loro ambizioni più alte come band:

Una delle cose che desideriamo fare con la nostra musica è ispirare le nuove generazioni ad imbracciare nuovamente una chitarra” – racconta Spiller -“viviamo in un’epoca in cui l’hip-hop e la musica dance predominano ed è una bella cosa, ma desideriamo ricordare a tutti che esiste anche altro. Questo album è il nostro modo di dire che se ti senti spesso fuori posto, puoi sempre tirar fuori una chitarra elettrica e trovare il modo di usarla”. Ospiti dei The Struts per la data capitolina i Maneskin, con i quali hanno condiviso il palco per un loro brano.

La nostra photogallery è a cura di © Marika Torcivia

© RIPRODUZIONE RISERVATA