SBK

Toprak Razgatlıoğlu, dalla SBK alla MotoGP? A una condizione

Quale sarà il futuro dell’attuale campione del mondo della Superbike? Toprak Razgatlıoğlu ha un contratto con Yamaha, il suo team in SBK, fino al 2023 e tutto sembra far presagire che il turco, d’accordo con il suo entourage, onorerà il suo accordo per poi provare a compiere il grande salto nella MotoGP. Passaggio nella classe regina delle due ruote che, però, sembra essere subordinato a una condizione imprescindibile.

La certezza del manager e i paletti di Toprak Razgatlıoğlu: il passaggio in MotoGP non è poi così certoù

Photo Credit – WorldSBK.com

Razgatlioglu ha un contratto con la Yamaha fino alla fine del 2023 e la casa giapponese lo vuole portare in MotoGP – aveva detto qualche mese fa il suo manager –. Inizialmente era destinato al Mondiale Superbike, ma ora vogliono vederlo nella top class. Ci hanno già fatto un’offerta per il team cliente, ma ho ribadito che non abbiamo alcun interesse per questo progetto. O si sale con la formazione ufficiale o si rimane, sempre da ufficiale, in Superbike. La Yamaha conosce la mia posizione. Vogliamo vedere Razgatlioglu all’opera con una MotoGP. Se gli piacerà, allora ci sarà occasione per cambiare. Penso che il prossimo anno vedremo Toprak in MotoGP. Ci credo davvero“.

Questo sono le parole, datate 12 marzo 2022, di Kenan Sofuoglu, l’agente dell’attuale campione del mondo turco. La sua certezza, però, potrebbe scontrarsi con i piani del suo assistito e della Yamaha. Toprak Razgatlıoğlu vuole arrivare in MotoGP entrando dalla porta principale: vuole un team ufficiale, che sia la Casa giapponese o un’altra della classe regina. L’accordo tra i nipponici e Franco Morbidelli scadrà proprio nel 2023 e potrebbe essere la porta d’accesso perfetta per il turco. In caso contrario, ci sarà qualche altra squadra factory pronta a scommettere su di lui?

Photo Credit – WorldSBK.com

Seguici su Google News

Back to top button