Cinema

“Tremors”, stasera in tv l’horror con Kevin Bacon

Andrà in onda stasera su Italia 2 alle 21.15 “Tremors“, il primo film della saga horror fantascientifica. Questo prodotto audiovisivo uscito nel 1990 è il primo diretto da Ron Underwood, regista anche di “Scappo dalla città – La vita, l’amore e le vacche” (1991). L’attore protagonista del film è Kevin Bacon, attore noto per aver recitato in numerose pellicole tra cui “Footloose” (di Herbert Ross, 1984), “L’uomo senza ombra” (di Paul Verhoeven, 2000) e “Mystic River” (di Clint Eastwood, 2003).

Trama del film

Valentine McKee (Kevin Bacon) e Earl Bassett (Fred Ward) sono due giovani che, stanchi della loro vita monotona a Perfection (Nevada), decidono di partire per smuovere la loro esistenza. durante il loro viaggio, però, troveranno dei cadaveri uccisi da alcune creature che vengono dal sottosuolo. Queste creature sono mostri tentacolati che possono trovare le loro prede con estrema facilità. I due giovani saranno costretti a tornare indietro per avvisare i cittadini di Perfection prima che sia troppo tardi per tutti.

"Tremors" un frame del film – Photo Credits © cinematographe.it
“Tremors” un frame del film – Photo Credits © cinematographe.it

Curiosità

L’idea del film è provenuta da S.S. Wilson mentre stava lavorando per la Marina americana nel deserto della California. Oltre ad essere il primo film di una saga cinematografica composta da “Tremors 2: Aftershocks” (1996), “Tremors 3 – Ritorno a Perfection” (2001), il prequel “Tremors 4 – Agli inizi della leggenda” (2004), “Tremors 5: Bloodlines” (2015), “Tremors: A cold day in Hell” (2018) e “Tremors: Shrieker Island” (2020), la saga è passata anche in tv tramite una serie televisiva intitolata “Tremors” uscita nel 2003.

Il set della città è stato costruito in circa due mesi e, Kevin Bacon, avrebbe successivamente definito le riprese di “Tremors” come il momento più divertente trascorso sul set in tutta la sua carriera. Costato 11 milioni di dollari, il film ne ha incassati 16. Non fu un grande successo quando è uscito nelle sale, ma ottenne molta popolarità grazie al mercato home-video. Grazie alle vendite e ai noleggi VHS, infatti, il film ha triplicato i profitti del suo incasso al botteghino originale.

Jacky Debach

Seguici su

Facebook, InstagramMetròLa Rivista Metropolitan Magazine

Adv

Related Articles

Back to top button