Esteri

Trump alla riscossa: la ricandidatura alla Casa Bianca

Donald Trump ha dichiarato la sua ricandidatura dalla sua tenuta in Florida. Il discorso di un’ora non ha risparmiato le accuse al successore Biden, l’ex Presidente ha poi esaltato i suoi “successi” promettendo di “rendere l’America di nuovo grande e gloriosa”. Un sondaggio della Cnn rivela la spaccatura tra gli elettori: se si presentassero gli stessi candidati del 2020 il 43% sarebbe pro Trump e il 42% pro Biden.

Trump si ricandida alla Casa Bianca

Photocredit: agi.it

Per fare il “grande annuncio” ha aspettato di mala voglia fino alla fine delle elezioni di midterm, poi è intervenuto perché “Il ritorno dell’America inizia ora”. Lo ha affermato Trump nella conferenza di un’ora tenutasi nella sua tenuta in Florida, nella sala da ballo di Mar-a-Lago: si ricandiderà per la terza volta alla Casa Bianca.

Il discorso è stato ampiamente egoriferito: l’ex Presidente ha passato in rassegna tutti i suoi “successi” (non soffermandosi affatto sulle accuse di brogli elettorali), per poi piombare a capofitto su una serie di critiche al successore Biden, imputandogli tra le altre cose anche la guerra in Ucraina e l’approssimarsi per gli Usa di una guerra nucleare. Tra le reazioni c’è chi lo difende “E’ lui l’originale, anche se altri cercheranno di emularlo” dicono gli ospiti di Fox News, ma i più non solo lo criticano ma vedono nella sua ricandidatura una forza minore di quella che dimostrava in passato, la Cnn “Un discorso stanco e senza l’energia della sua discesa in campo nel 2016”.

Ad oggi Trump è il secondo Presidente ad essersi ricandidato 4 anni dopo, il primo è stato George Cleveland nel 1892. Si vocifera sull’eventuale ricandidatura di Joe Biden, il Presidente ha dichiarato che deciderà il prossimo anno. Secondo un sondaggio della Cnn, se si riproponesse la stessa situazione del 2020 la sfida sarebbe tutt’altro che semplice: il 43% degli elettori voterebbe Trump, il 42%Biden.

Francesca De Fabrizio

Seguici su Google News

Back to top button