Sport

Trump e Biden: il golf alla Casa Bianca

Trump golf
Donald Trump e Joe Biden: due golfisti in lotta per la presidenza degli USA

Stanotte negli U.S.A. si decide il futuro della Nazione. Donald Trump e Joe Biden si sfidano all’ultimo voto per la carica di Presidente degli Stati Uniti d’America. Due notissimi personaggi, due modi di vivere e pensare totalmente differenti, ma con una grande passione comune: il golf.

Trump e il golf, dal primo colpo all’impero dei green

Donald Trump, com’è risaputo, ama il golf. Ama praticarlo, viverlo ed ovviamente guadagnarci: essendo prima un imprenditore prima ancora che un politico. Facendo le pulci a Trump, si possono contare oltre 300 giri di campo da quando è Presidente: gioca una volta ogni 5 giorni. Il suo HCP è un ottimo 2,3 ma non mancano le malelingue che lo accusano di barare.
A queste contestazioni lui risponde:

“Non ne ho bisogno. Ci sono poche persone in grado di potermi battere a golf”.

Per Trump il golf non è solo passione, ma una fonte di guadagno molto importante. Prima del coronavirus difatti i ricavi dei suoi Golf Resort rappresentavano il 17% dei suoi redditi annui. Queste uscite sui green hanno prestato il fianco ai suoi avversari politici, che lo accusano di scarso impegno lavorativo e spese eccessive per quello che, in fin dei conti, è un “hobby”.

Le critiche e le polemiche in campagna elettorale

Lo stesso Trump ha criticato aspramente Obama nel 2014, contestando l’allora Presidente di giocare a golf il giorno di un importante meeting sull’Ebola. Questo però non impedisce a Trump stesso di giocare in piena pandemia, tirandosi addosso molte critiche da parte dei Democratici e dello stesso Biden, ribadendo il concetto con un tweet. Piccata la risposta del Presidente, il quale afferma di “Non dover passare obbligatoriamente 24 ore al giorno alla Casa Bianca”.

Obama Includes Vice President Biden In Regular Golf Game | Talking Points  Memo
Biden e Obama sullo stesso Golf cart. Photo Credits: Washington Times

Non solo Trump gioca a golf

Non tutti sanno che anche Joe Biden gioca a golf da 20 anni, tra l’altro con discreti risultati. Sono infatti stati molti i giri di campo dell’ex vicepresidente insieme a Barack Obama, raggiunto sul tee di partenza con l’Air Force Two: voli poco istituzionali e a carico dei contribuenti. L’HCP di Biden oscilla tra il 6 e il 10, niente male per uno che ha iniziato a giocare a 57 anni. Chiunque abbia giocato con Biden dichiara di aver passato delle ore gradevoli. Discorso che non vale per gli sfidanti Repubblicani come John Kasich (ex governatore dell’Ohio) che si è espresso sul gioco di Biden: “Non è forte come dice, mentendo sulla sua bravura come su tutto il resto”.
Di fronte alla possibilità di conquistare la Casa Bianca, lo “Spirit of the game” viene leggermente trascurato.

I predecessori illustri alla presidenza, quasi una “Green House”

Non solo Trump e Biden, altri ex-presidenti degli Stati Uniti avevano la passione per il golf. Ronald Reagan, John Fitzgerald Kennedy, Gerald Ford, Dwight Eisenhower, Woodrow Wilson, Franklin D. Roosevelt, entrambi i Bush ed altri sette praticavano il golf. I loro HCP sono vari, anche se nessuno raggiunge i livelli dichiarati da Trump.
Diverse sono state, nel tempo, le apparizioni dei Presidenti in vari tornei professionistici, ovviamente come invitati di lusso e non all’interno del field dei partecipanti. Con Trump la situazione si è quasi capovolta, in quanto è lui ad ospitare i campioni del golf presso le sue strutture. Addirittura, il PGA Championship 2022 verrà disputato proprio al Trump National Golf Club a Bedminster.
Comunque vada, chi verrà eletto potrà vantarsi d’essere “l’uomo più potente del mondo” ma, in questo caso, anche il “First golfer of the United States“.

Per altri articoli sul golf cliccate qui
Per rimanere aggiornati seguite la nostra Pagina Facebook

Back to top button