Ucraina, il messaggio di Zelensky: “Dalla Russia terrorismo nucleare”

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Queste le parole del presidente dell’Ucraina dopo il bombardamento della centrale nucleare di Zaporizhzhia, città che si trova nel sud-est dell’Ucraina, avvenuto alle prime luci dell’alba di oggi 4 marzo.


Il messaggio del presidente dall’Ucraina: “Russia fa terrorismo nucleare”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di Vladimir Putin di terrorismo nucleare. “Per la prima volta nella storia dell’uomo uno Stato terrorista ha fatto ricorso al terrorismo nucleare”. Così si è espresso il presidente ucraino in un video messaggio, dopo che i militari russi hanno bombardato la centrale nucleare di Zaporizhzhia. ”Nessuno Stato, tranne la Russia, aveva mai colpito una centrale nucleare”, ha aggiunto Zelensky.
Il bombardamento dell’impianto nucleare ha scatenato un incendio, ma adesso la sicurezza dell’impianto è stata ristabilita, grazie all’arrivo dei pompieri. Poco dopo l’attacco, le autorità ucraine hanno dichiarato che i livelli di radiazioni nell’impianto erano nella norma. Hanno inoltre confermato che l’incendio non aveva causato danni alla centrale, e che non ha riguardato strutture essenziali né i reattori, ma solo edifici secondari. Non ci sono state vittime, ma le autorità riferiscono che colpire una centrale nucleare simile comporterebbe danni anche maggiori di quelli provocati da Chernobyl. Questa centrale nucleare, costruita tra il 1984 e il 1995, è la più grande d’Europa e la nona al mondo.

Il presidente ucraino ha quindi chiesto un’azione immediata da parte dell’Europa, unico modo per fermare la Russia, secondo Zelensky.

Beatrice D’Uffizi

Twitter https://twitter.com/MMagazineItalia
Instagram : https://www.instagram.com/metropolitanmagazineit
Facebook: https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia/