Cultura

Una scarpa adatta ad ogni tipo di ballo

Nella rubrica settimanale passi di danza tratteremo delle diverse tipologie di calzature che vengono utilizzate per ogni tipo di ballo. Ogni stile di danza richiede infatti un tipo di scarpa diversa a seconda delle esigenze tecniche intrinseche dei passi e movimenti.

La calzatura adatta per il ballo

Scarpe da ballo photo credits wikipedia
scarpe da ballo

Ogni danza ha uno stile proprio, così come la maggior parte dei passi e dei movimenti. Gran parte delle tecniche devono essere agevolate dalla calzatura adatta che deve permettere la comodità e la facile espressione dei passi. L’attenzione per le calzature non rappresenta quindi solo un fattore estetico, ma soprattutto un’estensione dei piedi che devono essere comodi per effettuare determinati movimenti.
Le scarpe della danza classica sono quelle più conosciute, tanto da diventare l’emblema di questo tipo di ballo. Si tratta delle cosiddette “punte”, che hanno preso origine a partire dal 1700, quando è stato realizzato il primo balletto eseguito interamente con questo tipo di calzatura. La struttura di questa scarpa permette ai ballerini di eseguire i passi, sostenendo tutto il proprio peso sulle punte dei piedi, grazie ad un particolare rinforzo interno alla scarpa stessa. Queste non sono però le uniche calzature per i ballerini classici. Vi sono anche le cosiddette mezze punte, che non prevedono invece il rinforzo, e che sono quindi anche “meno dolorose” per i piedi.
Le scarpe per il tango sono invece completamente diverse, proprio per lo stile che caratterizza questo ballo da sala. Le donne indossano tradizionalmente scarpe aperte con lacci che chiudono la caviglia, e dotati di un tacco tra i quattro e gli otto centimetri. Gli uomini portano invece calzature dalla pelle morbida e avvolgente con un tacco tra i tre e i cinque centimetri.

Le scarpe da ballo liscio


La scarpa del tip tap rappresenta invece lo strumento stesso della danza, grazie ai suoni emessi dalla medesima scarpa. Le scarpe del tip tap vengono definite “claquettes” proprio per questo motivo. Le strutture che caratterizzano questo tipo di calzatura sono fatte in ferro, in modo tale che lo sfregamento con il pavimento provochi determinati suoni associati al movimento.
Le scarpe da ballo liscio, come quelle per il tango sono dotate di tacchi medi, e attaccate al piede tramite cinghie. A differenza di queste, le scarpe per i balli caraibici vengono realizzate con specifici materiali quali nylon o pelle scamosciata, per migliorare l’abilità nei movimenti, che sono intensi ed esprimono gioia.

Sonia Faseli

Segui su Google News

Back to top button